Calcio- Serie C

Renate, si dimette l'allenatore Parravicini

Dopo la pesante sconfitta con il Padova; al suo posto torna Roberto Cevoli

Renate, si dimette l'allenatore Parravicini
Sport Caratese, 30 Agosto 2021 ore 10:09

Francesco Parravicini non è più l'allenatore del Renate.

Da primato italiano

La stagione del Renate inizia con un primato non invidiabile. In tutto il calcio professionistico italiano, infatti, la prima panchina a cambiare è proprio quella della squadra brianzola. La sconfitta di sabato con il Padova, decisamente grigia per prestazione e carattere visti in campo, è stata infatti l’ultima partita di Francesco Parravicini alla guida delle Pantere. Il tecnico milanese ha deciso infatti di presentare le sue dimissioni alla società, che le ha accettate. Parravicini, reduce dalla lunga esperienza con la Pro Sesto, era arrivato giusto qualche settimana fa al posto di Aimo Diana e chiude quindi la sua esperienza a Renate dopo due partite ufficiali: la prima è stata quella di Coppa con il Seregno (persa 1-3), la seconda quella con il Padova. Alla base della scelta di dimettersi ci sarebbe la consapevolezza di non essere seguito dalla squadra; squadra, che, peraltro, è decisamente cambiata rispetto alla scorsa stagione e che ha perso anche pezzi importanti.

Le parole di Parravicini

Nel dopogara di sabato, Parravicini si era espresso così: «Il primo responsabile della sconfitta sono io, è chiaro, ma questa squadra è un cantiere e lo dico da tempo, c’è un nuovo allenatore con concetti diversi e ci vuole tempo per assimilare il tutto. Giocare contro una squadra così forte non ti consente di fare il minimo errore, in pratica gli abbiamo regalato tutti e tre i gol e il primo persino in avvio di gara. Non è bastato resistere per un tempo, speravo che con i cambi l’avremmo raddrizzata, ma purtroppo, i ragazzi più di così non potevano fare – afferma il tecnico – Siamo arrivati a questa sfida in condizioni difficili, tra assenti e giocatori che sono lontani dalla migliore forma, è davvero complicato affrontare il Padova se non sei al meglio. Atteggiamento sbagliato dei giocatori? Non è così, dànno sempre il massimo anche in allenamento ma quando fatichi a sviluppare il tuo gioco, puoi dare la sensazione di non combattere o non crederci. Molti hanno fatto male, ma non mi sento tradito; è ovvio che la situazione non è semplice ma l’unica cosa da fare ora è resettare tutto e ripartire».

Cambio Renate

Invece, non ripartirà. "Il club nerazzurro, dopo un vertice interno, ha deciso di accettare la decisione del tecnico, che desidera ringraziare per l’impegno profuso e il lavoro svolto durante questo primo scorcio di stagione. Il Renate vuole inoltre augurare a Parravicini le migliori fortune per il prosieguo di carriera", la nota diffusa nella mattinata di lunedì.  Al suo posto la società di via Dante richiamerà con ogni probabilità Roberto Cevoli, che a Renate è già stato nel 2017-18, arrivando ai playoff, e che era senza squadra dopo l’ultima esperienza - interrotta a stagione in corso - con l’Imolese.

Necrologie