Ci sono ancora biglietti disponibili

Tutto pronto per la WEC 6 Ore di Monza, il primo evento sportivo aperto al pubblico in Autodromo

Un DJ set darà il via alla gara. L’Inno di Mameli sarà suonato dalla Fanfara della Brigata Alpina Taurinense e la griglia verrà sorvolata dagli elicotteri del 5° Reggimento Aviazione dell’Esercito.

Tutto pronto per la WEC 6 Ore di Monza, il primo evento sportivo aperto al pubblico in Autodromo
Sport Monza, 14 Luglio 2021 ore 09:38

Manca davvero pochissimo alla Wec 6 Ore di Monza, il primo evento sportivo aperto al pubblico che si terrà in Autodromo dal 16 al 18 luglio.

Tutto pronto per la WEC 6 Ore di Monza

Per l'occasione tutto è stato pensato in grande. tanto che a introdurre la cerimonia di partenza della gara, tappa italiana del Fia World Endurance Championship, sarà un deejay set di Pakkio Sans che scalderà il pubblico direttamente dal podio del circuito.

Deejay set per l'evento

Dalle 10.30 del mattino il DJ si esibirà fino alla cerimonia di inizio della competizione; artista eclettico, sempre in continua evoluzione, oltre ad essere punto di riferimento della scena club della Riviera Romagnola, è uno dei talenti italiani della musica elettronica. Carlo Pacioni alias Pakkio Sans è stato protagonista di numerosi festival internazionali tra cui: il BPM Festival Mexico, Sprint Break Invasione in Croazia e l’italiano Cocoricò Beach Festival.

L'Inno suonato dalla Fanfara della Brigata Alpina Taurinense

Un quarto d’ora prima dell’inizio della 6 Ore di Monza, il tradizionale Inno italiano sarà suonato dalla Fanfara della Brigata Alpina Taurinense. Nata nel 1965 a Torino, la fanfara è costituita da 34 musicisti dei reggimenti Alpini piemontesi. Il gruppo dell’Esercito si è esibito anche in numerosi teatri e auditorium italiani, tra cui il Teatro Regio di Torino, l’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto e l’Auditorium RAI.

Durante l’Inno di Mameli, sorvoleranno la griglia di partenza due elicotteri A-129D Mangusta appartenenti al 5° Reggimento Aviazione dell'Esercito Rigel mentre due militari del Reggimento Nizza Cavalleria consegneranno al Direttore di gara il tricolore che sarà utilizzato per dare lo start della competizione a mezzogiorno.

Le normative anti covid per il pubblico

Il pubblico presente in autodromo potrà seguire la gara dai posti assegnati in tribuna, opportunamente distanziati secondo le attuali normative Covid-19. Tutte le azioni in pista verranno inoltre mostrate su un maxischermo posizionato di fronte a loro, con il commento di Eurosport. Sarà a disposizione degli spettatori un’area di ristoro con street food nel retro tribuna e rimarrà aperta la pista di kart Monza Circuit Karting nell’interno della curva parabolica.

Il WEC in breve

Trentotto vetture in gara si sfideranno nelle rispettive classi per una sei ore che quest’anno presenta una novità di assoluto rilievo: l’introduzione di una nuova categoria. Nella veloce pista monzese, le cinque vetture Hypercar, che hanno sostituito la precedente classe regina delle LMP1, potranno infatti esprimere al meglio il loro potenziale. In pista scenderanno inoltre dodici LMP2, quattro LMGTE Pro e diciassette LMGTE Am, con ben undici Ferrari in queste ultime due categorie. Un’ulteriore novità riguarda il format delle qualifiche del sabato perché verrà sempre considerato come giro più veloce non più la somma dei tempi dei due migliori piloti ma il crono più veloce completato da uno dei piloti del team.

Ci sono ancora biglietti disponibili

Ci sono ancora biglietti disponibili. Per acquistarli è possibile collegarsi al sito www.monzanet.it e scegliere un rivenditore ufficiale. La prenotazione del posto in tribuna è possibile solo online. Non sarà permesso comprare il titolo d’accesso all’ingresso dell’Autodromo il giorno stesso.

Necrologie