Menu
Cerca
Progetto a Lissone

Il Baby Pit Stop in biblioteca

Inaugurato l'8 marzo, Giornata internazionale delle donne, un angolo al piano terra della struttura di piazza 4 Novembre

Il Baby Pit Stop in biblioteca
Eventi Brianza, 10 Marzo 2021 ore 13:39

Sono molte le proposte presentate dal Comune di Lissone per la Giornata internazionale della donna, una delle più significative è sicuramente l'inaugurazione del Baby Pit Stop presso lo spazio bimbi della biblioteca civica di piazza 4 Novembre.

Il Baby Pit Stop in biblioteca

Presentato l'8 marzo, questa iniziativa è stata promossa da Soroptimist Club di Monza, presieduto da Angela Levatino, e da Unicef Monza e Brianza, indirizzata alle mamme con bambini molto piccoli che possono usufruire di un angolo all'interno della struttura attrezzato per cambiare pannolini e allattare il piccolo.

E' un'occasione davvero importante per sottolineare ancora una volta l'importanza e la chiarezza della figura della donna, non solo durante il giorno della festività ma quotidianamente, in questo modo si vuole offrire un servizio utile a tantissime mamme e soprattutto consente loro di beneficiare con serenità di questi spazi pubblici.

Come ogni anno, l’Amministrazione Comunale lavora per proporre una rassegna di proposte che ponga al centro la Donna, letta nelle sue differenti declinazioni lavorative, artistiche, culturali, storiche e sociali - ha commentato il sindaco Concettina Monguzzi - Era importante, dopo il rinvio avvenuto nel 2020, ritrovarci quest’anno a riflettere sul mondo femminile: sarà possibile farlo con una modalità nuova, a distanza, ma contraddistinta da contenuti che saranno un arricchimento personale e una visione differente della donna nella società di ieri e di oggi.

Oltre al Baby Pit Stop sono diverse le attività promosse dal Comune in questi giorni per la festa della donna, per lo più si è trattato di momenti per approfondire (rigorosamente online) dove si è voluto rendere omaggio alla creatività e al ruolo della figura femminile all'interno della società odierna.

“Nonostante l’emergenza in corso, il lavoro di preparazione e di coordinamento ha permesso di tornare a fare rivivere la “rete” locale di associazioni che, sfruttando le risorse del mondo digitale, entrerà nelle case dei lissonesi con un palinsesto ricco e variegato" ha sottolineato Anna Maria Mariani, assessore alla Persona.

Progetto di Soroptimist e Unicef MB

La presidente del Comitato Provinciale Unicef di Monza e Brianza, Maria Luisa Sironi, ha ricordato “l’importanza di rafforzare l’impegno per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in particolare l’art. 24 che tutela il diritto alla salute. Promuovere l’allattamento incide sulla vita quotidiana, sull’organizzazione sociale, sulla qualità delle relazioni, sulla gestione del tempo e dei ruoli per tutto il percorso della nascita. In questo senso è ritenuto un indicatore formidabile della qualità della vita e dell’attenzione delle comunità al proprio futuro. Desidero ringraziare il Comune di Lissone per aver condiviso insieme a Soroptimist questa iniziativa”. 

I primi anni di vita sono essenziali per porre le basi di uno sviluppo sano e armonioso ed aiutare bambine e bambini a sviluppare appieno il loro potenziale. Il cervello dei bambini piccoli può formare un milione di nuove connessioni ogni singolo secondo. Per questo i momenti del rapporto mamma-bambino sono fondamentali, soprattutto nei primi 1000 giorni di vita. 

Soroptimist Club d’Italia e Unicef hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la promozione del Progetto in tutto il territorio italiano, quale parte integrante del Programma nazionale “Insieme per l’allattamento”, promuovendo la realizzazione di spazi attrezzati, diffondendo buone pratiche, sensibilizzando cittadini, istituzioni locali, enti diversi. 

I singoli Club del Soroptimist si fanno carico delle spese per la fornitura di arredi utili e della diffusione di materiali di sensibilizzazione sul tema. 

Per creare un Baby Pit-Stop occorre dotare uno spazio riservato almeno di una sedia comoda, un fasciatoio per accudire il bambino e operare il cambio del pannolino, un tavolinetto, le dotazioni complementari ed eventualmente altri arredi e piccoli giochi a misura di bambino; è prevista anche la messa a disposizione degli utenti di materiale informativo e divulgativo realizzato dall’Unicef per l’iniziativa. 

8 foto Sfoglia la gallery
Necrologie