Eventi
L'evento

Sabato al Mac di Lissone l'incontro con l'artista Giuseppe Stampone

Il talk con Stampone si terrà in occasione del finissage della mostra “Personale Connettivo”

Sabato al Mac di Lissone l'incontro con l'artista Giuseppe Stampone
Eventi Monza, 24 Gennaio 2023 ore 14:16

In occasione del finissage della mostra “Personale Connettivo” di Giuseppe Stampone, sabato 28 gennaio alle ore 18 il MAC di Lissone organizza un incontro tra l’artista e alcuni protagonisti del mondo dell’arte, invitati a portare un contributo a partire dalle pratiche e dai temi sviluppati nel suo lavoro. L'ingresso è gratuito.

Sabato al Mac di Lissone l'incontro con l'artista Giuseppe Stampone

All’incontro parteciperanno Stefano Arienti, artista; Rossella Farinotti, curatrice e direttrice esecutiva dell’Archivio Giò Pomodoro; Giuseppe Frangi, Presidente dell’Associazione Giovanni Testori; Lorenzo Madaro, giornalista del quotidiano La Repubblica e docente all’Accademia di Belle Arti di Brera; Giulia Ronchi, direttrice responsabile di Exibart. Gli interventi saranno moderati da Francesca Guerisoli, direttrice artistica del MAC.

Durante la serata verrà presentato anche il catalogo della mostra, edito da Postmedia Books (Milano, 2023). Il volume contiene un saggio critico di Francesca Guerisoli, curatrice del progetto espositivo, gli scritti dell’artista e le immagini di tutte le opere esposte in mostra, accompagnate da testi descrittivi, nonché il progetto partecipativo Global Education: Welcome to Lissone (2022) realizzato con gli studenti dell’Istituto Meroni e i loro docenti. Tra disegni, mappe, tavole, installazioni site-specific, video e documentazione di progetti didattici, il percorso espositivo proposto dal MAC ha evidenziato i metodi che Stampone utilizza nel suo lavoro, coniugando il disegno in studio alle pratiche partecipative.

Giuseppe Stampone in breve

Giuseppe Stampone, nato a Cluses (Francia) nel 1974, tra gli artisti italiani più conosciuti, è noto per le opere realizzate a penna Bic, mezzo con cui ottiene dalle venti alle trentadue velature. Il disegno gli consente di riappropriarsi del tempo, che dilata e sottrae alla frenesia della contemporaneità per un recupero della dimensione umana e del pensiero critico. Nei disegni su carta e tavola, l’artista riattiva la storia attraverso iconografie note, ponendola in dialogo con i grandi temi sociali contemporanei e la propria vita. Il suo lavoro è caratterizzato sia dalla produzione in studio che dall’ideazione di progetti partecipativi complessi che coinvolgono specifiche comunità, utilizzando anche in questi casi il disegno come dispositivo relazionale. I progetti di Stampone spesso si declinano in interventi nello spazio sociale e in particolari modelli educativi basati sull’idea di network.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie