Eventi
Giovedì a Vedano al Lambro

Stop alla violenza sulle donne: un nastro rosso e una mostra "in rosa"

Dodici le artiste che esporranno le loro opere, sarà anche presentato lo sportello vedanese del Cadom Monza

Stop alla violenza sulle donne: un nastro rosso e una mostra "in rosa"
Eventi Monza, 19 Novembre 2021 ore 14:57

Per dire stop alla violenza sulle donne, anche nella piccola Vedano al Lambro un appuntamento imperdibile per sensibilizzare sul tema.

Basta alla violenza sulle donne

L'Assessorato alle Pari Opportunità, che ha donato un fiocco rosso a tutti i membri dell'Amministrazione dal sindaco ai consiglieri, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro la donna (istituita dall’Onu nel 1999 e che si celebra il 25 novembre) ha in programma la mostra dal titolo "La favola dentro".

L’esposizione, che sarà allestita nella sala consiliare Aldo Moro in largo Repubblica dal 25 novembre (inaugurazione alle 11) al 2 dicembre, vuole dare uno sguardo profondo al terribile dramma rappresentato da questa realtà attraverso le opere di tredici artisti che si rendono interpreti, ognuno mediante la propria cifra stilistica, degli esiti motivi derivati dalla violenza: dai sogni agli incubi, dalla paura alla fiducia nella rinascita, uno scavo nella gamma di emozioni e sensazioni provate dalle vittime.

Tredici artisti in mostra

Saranno dunque esposte le opere frutto del talento e della sensibilità di BettyBellù (nome d’arte delle pittrici Anna Bellù ed Elisabetta Orsenigo), Emanuela Bizzozero, Federica Lissoni, Maria Teresa Bolis, Silvia Brambilla, Nadiaanna Crosignani, Francesca Guffanti, Eleonora Pozzi, Francesca Provetti, Sonia Scaccabarozzi, Silvia Senna e Roberto Spadea.

Quest’ultimo ha realizzato  un’installazione artistica esterna, che correda la mostra. L’opera, dal titolo "Respect me!" è costituita da dodici sculture di jeans vissuti, resinati e dipinti di rosso, colore simbolo della violenza, che divengono per l’occasione vettori efficaci di questo urgente messaggio sociale e morale di denuncia e condanna, ma che al contempo vuole dare un segno positivo di speranza e di rinascita, simboleggiato dalla presenza di un fiore.

Sarà presente anche il Cadom

Le sculture in jeans verranno posizionate a partire dall’ingresso del Comune e segneranno il percorso fino all’Aula consiliare, dove si troverà l’esposizione delle opere delle dodici artiste.

Alla mostra, a cura di Emanuela Genovese (redattrice anche del testo critico in merito) e Felice Terrabuio in collaborazione con l’Associazione StreetartPiu, sarà previsto anche un intervento del Cadom Monza e del progetto "Una stanza per tutte" a cui sarà inoltre devoluto il ricavato delle opere che alcune artiste metteranno in vendita.

L’orario di apertura al pubblico è da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19,00, in ottemperanza alle norme vigenti anti-Covid.

(l'assessore alle Pari opportunità Ilaria Villa con le colleghe e il fiocco rosso per sensibilizzare)

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie