Attualità
Iniziativa solidale

Bernareggio: al via il nuovo servizio "Un amico al telefono in ascolto"

Promosso dall'Amministrazione comunale, lo strumento rappresenta valido aiuto per condividere esperienze e superare così la propria solitudine

Bernareggio: al via il nuovo servizio "Un amico al telefono in ascolto"
Attualità Vimercatese, 22 Settembre 2021 ore 15:21

A Bernareggio parte il servizio "Un amico al telefono in ascolto", iniziativa promossa grazie alla collaborazione tra l'Amministrazione comunale e l'associazione "Un amico al telefono".

Bernareggio: al via il nuovo servizio "Un amico al telefono in ascolto"

Gestito da volontari formati, accoglienti e non giudicanti, il servizio di ascolto telefonico offre la possibilità di parlare ed essere ascoltati, a coloro che sentono il bisogno di condividere le proprie emozioni, i propri sentimenti. Tre le opzioni offerte:

ASCOLTO TELEFONICO - garantendo il totale anonimato, il servizio è rivolto a chi sente il bisogno di condividere le proprie esperienze al fine di superare un momento difficile: per parlare, chiamare lo 039.6612807, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 22

TELEFONO COMPAGNIA - un servizio telefonico in giorni stabiliti con l'utente, in un rapporto personale, dedicato particolarmente a persone sole, malate, desiderose di contatto umano. È il volontario che chiama l'utente intessendo un rapporto continuativo di amichevole compagnia: per info 039.6612807

SERVIZO WHATSAPP - dedicato anche ai più giovani, il volontario accoglie attraverso la chat, nel rispetto della privacy e garantendo l’anonimato, chi attraversa un momento difficile: scrivere al 333.2025460, martedì, mercoledì e giovedì dalle 19 alle 21 e sabato dalle 10 alle 12.

"Un valido aiuto per risolvere i propri problemi"

Il servizio viene organizzato con il sostegno dell'assessorato alle Politiche sociali.

"Rendiamo strutturale un servizio che durante la fase più acuta della pandemia era stato molto utile per i nostri concittadini che avevano bisogno di ricevere ascolto - spiega l'assessore Jamila Abouri - Ora, grazie alla collaborazione con l'associazione Un Amico al Telefono, diamo ai bernareggesi la possibilità di trovare persone accoglienti e non giudicanti, al telefono o via whatsapp, disponibili per una chiacchierata, un confronto o semplicemente ascolto. Perché riuscire ad aprirsi con qualcuno non risolve i problemi, ma certamente è un buon inizio per trovare una via d'uscita e intravedere possibili soluzioni. Il forte raccordo dell'associazione con il Comune poi sarà utile per monitorare particolari situazioni di fragilità e fare prevenzione. Per arginare esclusione e solitudine, è anche questo uno strumento che mettiamo a disposizione della comunità".

Necrologie