Attualità
Elezioni a Desio

Jennifer Moro presenta il programma: "Un progetto straordinario per trasformare la città"

Quindici i punti, la candidata sindaca del Centrosinistra: "vogliamo una città vicina ai cittadini che non lascia indietro nessuno".

Jennifer Moro presenta il programma: "Un progetto straordinario per trasformare la città"
Attualità Desiano, 06 Settembre 2021 ore 17:28

"Abbiamo in mente un progetto straordinario per proseguire nella trasformazione della città". La candidata sindaca del Centrosinistra, Jennifer Moro, supportata da quattro liste, Pd, Desio Viva, La Sinistra per Desio e Desio Libera, ha firmato il documento con i 15 punti che compongono le azioni della futura Amministrazione se verrà eletta.

Moro presenta il programma: "Vogliamo ascoltare i bisogni di tutti"

"Abbiamo preso in mano la città dieci anni fa e ci siamo concentrati sulla promozione e sulla restituzione del valore della legalità. Abbiamo riqualificato le scuole, il centro, i quartieri. Abbiamo reso la città accogliente, proposto nuove modalità nell’erogazione dei servizi, puntato sull’informatizzazione. Trasformare e innovare, è su questo che ci siamo concentrati. E ora vogliamo continuare ancora con più forza, perché vogliamo una città vicina ai cittadini, che non lascia indietro nessuno. Per questo vogliamo ascoltare i bisogni di tutti".

La sintesi in quindici punti

Quindici i punti evidenziati nel programma: «attenta all’ambiente, alle fragilità, alle disabilità, alle donne, ai giovani, alla scuola, alla partecipazione, all’associazionismo e ai quartieri, alla cultura, allo sport, alla sicurezza, al lavoro e al commercio, alla legalità, ai diritti e agli animali». Un punto a cui intende dare particolare attenzione sono i giovani «su cui la pandemia ha lasciato dei segni importanti, sono stati tra i più colpiti».

Attenzione ai giovani e all'ambiente

Attenzione ai ragazzi tra i 14 e i 20 anni, «perché vogliamo che diventino cittadini consapevoli. Con loro progetteremo il futuro, spazi e servizi». In programma anche l’apertura di uno sportello antidiscriminazione, «perché le persone vanno tutelate».
Attenzione alle persone fragili e alla disabilità, ma anche alle donne, alla famiglia. La tutela dell’ambiente ha come punto fondamentale la battaglia contro la Pedemontana, contro cui Moro ha già espresso la sua contrarietà fin dalla sua presentazione. C’è poi l’idea di realizzare una casa delle associazioni, culturali e sportive, «per favorire progetti insieme».

Sport, lavoro e sicurezza

Per quel che riguarda la cultura "ci auguriamo di poter presto consegnare alla città la sala polifunzionale in Villa Tittoni". Sarà valorizzato  l’archivio storico e realizzato uno spazio espositivo, "dove mettere in mostra molti dei cimeli che ora si trovano in vari spazi del Comune". Massimo impegno anche nel settore dello sport; tra gli interventi la candidata ha citato il proseguimento della manutenzione del centro sportivo e il rifacimento della pista di atletica, "molto oneroso". Per il lavoro e il commercio "puntiamo a istituire un ufficio di marketing territoriale e cercheremo di facilitare i cittadini nella ricerca del lavoro. Per la sicurezza "proseguiremo sulla strada tracciata. Abbiamo triplicato il numero di telecamere". E per gli amici animali in arrivo nuove aree cani. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA DA MARTEDI' 7 SETTEMBRE.

 

Necrologie