Attualità
Successo

La marmellata del banchiere si aggiudica l'Oscar di Coldiretti

Il besanese Andrea Tagliabue è uno dei vincitori nazionali del premio all’innovazione giovane in agricoltura

La marmellata del banchiere si aggiudica l'Oscar di Coldiretti
Attualità Caratese, 29 Settembre 2021 ore 15:12

Il talento emerge sempre. Lo ha dimostrato Andrea Tagliabue, 33 anni, che ha lasciato un lavoro da trader finanziario a Londra per tornare Besana in Brianza, nella frazione di  Vergo Zoccorino, e darsi all’agricoltura. Dopo aver attirato l’attenzione di molti, sia con la sua curiosa storia, sia con la sua marmellata del banchiere (The Banker’s Jam), per Andrea è arrivato un altro prestigioso premio: l'Oscar Green, il premio all’innovazione giovane in agricoltura promosso da Coldiretti.

Andrea Tagliabue, un besanese da... Oscar

Andrea Tagliabue è uno dei vincitori nazionali dell’Oscar Green. La cerimonia di assegnazione si è tenuta oggi, mercoledì 29 settembre 2021, a Roma, nella Giornata Internazionale della consapevolezza sulle perdite e sprechi alimentari proclamata dalle Nazioni Unite, in occasione di Youth4Climate che anticipa la riunione dei ministri della Cop26, la conferenza mondiale dell'Onu sui cambiamenti climatici in programma a Glasgow dall'1 al 12 novembre.

"Siamo soddisfatti - dichiara Carlo Maria Recchia, delegato di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia - Anche quest'anno un'azienda della nostra regione viene premiata nel concorso nazionale, a dimostrazione della vivacità delle idee delle aziende agricole guidate dai giovani in Lombardia".

"Se fai un prodotto made in Italy e lo fai eccellente, non hai nulla da temere"

Andrea Tagliabue ha ottenuto il riconoscimento nella categoria Campagna Amica, una delle sei previste dal concorso patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole e da quello delle Politiche Giovanili. Per arrivare a produrre  la sua “marmellata del banchiere” ha percorso una lunga strada che da una laurea in Scienze bancarie l’ha portato a Londra dove ha aggiunto un master in Matematica finanziaria. Nella City ha lavorato per diversi anni in un colosso bancario d’investimento. Gli è servito a comprendere che “se fai un prodotto made in Italy e lo fai eccellente non hai nulla da temere”.

Andrea è così tornato in Brianza per coltivare piccoli frutti e produrre composte con metodi innovativi. Protegge i frutti rossi con una moderna copertura anti insetto e, secondo i principi dell’economia circolare, da tutti gli scarti della lavorazione delle piante ottiene un cippato da riusare nei processi aziendali. Cucina la materia prima con il metodo del sottovuoto, che mantiene intatte le proprietà organolettiche della frutta, addolcita con l’uso di solo miele.

"Andrea è un agricoltore modello preciso, esigente, rigoroso come un banchiere"

"Andrea è un agricoltore modello preciso, esigente, rigoroso come un banchiere, per fare di questa marmellata la migliore al mondo. Le sue marmellate sono solo frutta, acqua purissima e miele. Al mirtillo, al lampone, oppure combinati: mirtillo e lavanda, lampone e menta, con lamponi e miele di lamponi. Ma al di là dei suoi prodotti - chiarisce Coldiretti - da Oscar è anche la scelta radicale di un vero e proprio cambio di vita, puntando su un’occupazione green".

Con la crisi provocata dall’emergenza sanitaria, il settore agricolo è diventato di fatto il punto di riferimento importante per le nuove generazioni, tanto che in Italia nell’ultimo anno sono nate in media 17 nuove imprese giovani al giorno, secondo l’analisi Coldiretti-Divulga. Nel periodo della pandemia le aziende condotte da giovani si sono dimostrate anche le più resilienti, con un aumento medio dei redditi del 5,9% nel 2020 rispetto all’anno precedente, mentre quelli delle aziende over 35 sono diminuiti dell’1,3%.

Necrologie