Covid-19

Per la ripartenza del commercio l'Amministrazione mette in campo 750mila euro

Bellerini: "Stiamo concentrando le energie per dare una scossa al rilancio dei consumi delle famiglie e, in generale, per il rilancio dell’economia".

Per la ripartenza del commercio l'Amministrazione mette in campo 750mila euro
Attualità Seregnese, 16 Giugno 2021 ore 13:27

Per la ripartenza del commercio duramente colpito dal lockdown per il Covid-19, l’Amministrazione comunale di Cesano Maderno mette in campo risorse per 750mila euro. A breve il bando per i contributi a fondo perduto ed altri aiuti indiretti.

Risorse per 750mila euro per la ripartenza

L’Amministrazione comunale ha individuato risorse per 750mila euro destinate alla ripatenza del commercio e alle famiglie: “Siamo consapevoli delle difficoltà economiche causate dalla pandemia e determinati a mettere in campo interventi concreti” recita una nota diffusa dal Municipio. Una cifra che sfiora i 600 mila euro andrà a sostegno delle attività commerciali, il resto delle risorse verrà destinata alle famiglie, anche con sgravi sulle imposte.

A breve il bando per i contributi

A breve il bando per destinare contributi a fondo perduto che prevedono uno stanziamento di 200mila euro per tutte quelle attività commerciali che hanno subito lo scorso anno ingenti perdite a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Gli Uffici stanno perfezionando il contenuto per poterlo pubblicare a luglio. Altri 100mila euro nel prossimo semestre saranno destinati a progetti legati al commercio, per un rilancio delle attività “all’insegna dell’innovazione e di una visone strategica che possa consentire una crescita solida e duratura”.

I dettagli nella commissione Economia e Lavoro

Un ulteriore importo di circa 300mila euro arriverà in sgravi sulla Tari, sempre con riferimento alle attività maggiormente danneggiate. I criteri di suddivisione dell’importo complessivo e la loro destinazione saranno meglio esaminati nel corso della prossima commissione Economia e Lavoro.

Continua il Forum del Commercio

Continua quindi il progetto "Ripartiamo insieme" che ha già visto attuati i primi interventi come l’occupazione gratuita di suolo pubblico per bar, ristoranti, gelaterie, attività di somministrazione e ristorazione e la possibilità di ampliarla senza oneri a carico dei gestori. È tuttora in corso il Forum del Commercio organizzato dal Comune, per rafforzare il confronto con le associazioni del settore e con gli imprenditori, favorendo l’incontro con esperti e studiosi da cui possono venire spunti e buone pratiche utili anche per lo sviluppo del commercio cittadino.

"Una serie di interventi concreti"

Spiega l’assessora al Commercio, Marianna Ballerini:

“Come già preannunciato il progetto ‘Ripartiamo insieme’, sui cui da mesi si sta lavorando, contiene una serie di interventi concreti che si stanno attuando per riconquistare il terreno perduto. A breve, i fondi messi a disposizione direttamente attraverso il bando ed indirettamente con gli sgravi che saranno applicati costituiranno altri tasselli messi in campo dall’Amministrazione per il commercio. È necessario, con il ritorno ad una cauta normalità, fornire a imprese e commercianti la possibilità di ripartire anche con questi aiuti. Stiamo concentrando le energie per dare una scossa al rilancio dei consumi delle famiglie e, in generale, per il rilancio dell’economia".

Necrologie