Attualità
La commemorazione

Seregno rende omaggio a Livio Colzani, martire della Resistenza, nel centenario della nascita

Seregno rende omaggio al partigiano Livio Colzani, martire della Resistenza, nel centenario della sua nascita avvenuta a Triuggio il 30 ottobre 1921

Seregno rende omaggio a Livio Colzani, martire della Resistenza, nel centenario della nascita
Attualità Seregnese, 31 Ottobre 2021 ore 12:51

Seregno rende omaggio al partigiano Livio Colzani, martire della Resistenza, nel centenario della sua nascita, avvenuta il 30 ottobre del 1921 a Triuggio.

Stamattina, domenica 31 ottobre 2021, a Seregno, c'è stata la cerimonia di commemorazione che ha visto la presenza del sindaco Alberto Rossi, della presidente dell'Anpi Maria Adele Frigerio e anche di una rappresentanza dell'Associazione nazionale Partigiani di Triuggio.

L'evento si è svolto nell'area verde che si trova accanto alla via che porta il suo nome.

Vero eroe della Resistenza

Colzani, nato a Triuggio ma seregnese fin dalla giovane età,  viene ricordato da tutti come eroe della Resistenza e Medaglia d’Argento al Valore Militare.
Nel luogo scelto per la celebrazione, l’Amministrazione Comunale di Seregno si è impegnata a collocare una lapide che onora la memoria del soldato e partigiano e che verrà posizionata nelle prossime settimane.

Durante la cerimonia la presidente dell'Anpi ha ricordato la figura di Colzani il quale, molto giovane, è stato testimone di libertà, democrazia e antifascismo.

Nativo di Triuggio

Nativo di Triuggio, ma trasferitosi da bambino con la famiglia a Seregno (ha abitato in diverse cascine collocate nel territorio attuale del Quartiere Sant’Ambrogio), Colzani, nel settembre del 1943,  si trovava sotto le armi a Favria Canavese con il Genio marconisti. Decise allora di disertare e di aggregarsi ai partigiani.

Il 6 marzo 1944, Livio Colzani con il compagno Flavio Berrone venne arrestato dai Moschettieri delle Alpi (una formazione militare della Repubblica Sociale Italiana) durante un rastrellamento del paese di Castelnuovo Nigra. Avendo con decisione rifiutato di tradire i suoi compagni e di aggregarsi alle milizie fasciste, venne fucilato nella piazza del paese la sera stessa dell’arresto.

Ampio servizio lo potrete leggere sul Giornale di Seregno in edicola a partire da martedì 2 novembre 2021

Necrologie