Attualità
A Cesano Maderno

Sopralluogo in stazione e al sottopasso ferroviario "per prevedere azioni concrete"

Focus con Ferrovienord su alcune criticità legate a sicurezza e decoro e su soluzioni per l'accessibilità delle persone con disabilità.

Sopralluogo in stazione e al sottopasso ferroviario "per prevedere azioni concrete"
Attualità Seregnese, 28 Dicembre 2022 ore 15:35

Dopo un incontro con i vertici di Ferrovienord la settimana scorsa nella sede di Milano, si è tenuto ieri, martedì, un sopralluogo a Cesano Maderno. Tappa in stazione, all'ex stazione ferroviaria e al sottopasso di via Cesare Battisti.

Sopralluogo in stazione e al sottopasso

Presenti il sindaco Gianpiero Bocca, il direttore generale di Ferrovienord Enrico Bellavita e alcuni tecnici dell’azienda milanese, l’assessore ai Lavori pubblici Manuel Tarraso, il dirigente dell’Area tecnica del Comune, Fabio Fabbri, e il responsabile dell’Unità infrastrutture, Alessandro D’Anna. Il sopralluogo ha avuto l’obiettivo di “fare il punto in presenza, insieme a Ferrovienord, su alcune criticità legate a sicurezza e decoro della nuova stazione - spiega il sindaco Bocca - Inoltre, verificare la fattibilità di infrastrutture ciclopedonali in corrispondenza della ferrovia, volte a migliorare la viabilità e l’accessibilità delle persone con disabilità e, in generale, delle utenze deboli”.

Il sindaco ha voluto fortemente il sopralluogo "per coinvolgere i vertici di Ferrovienord e cominciare un percorso di condivisione delle esigenze della nostra città che conduca a risultati concreti e importanti per Cesano Maderno, che oggi è un crocevia strategico del trasporto ferroviario. Ringrazio il dottor Bellavita per avere accolto l’invito e per la disponibilità dimostrata”.

La tappa in stazione

Prima tappa della visita di Ferrovienord, la stazione di via Volta, in particolare l’area del sovrappasso della linea per Saronno e Albairate. È la zona più critica, teatro di frequenti atti di vandalismo ad opera di teppisti. Il sindaco Gianpiero Bocca ha chiesto di potenziare la videosorveglianza e l’illuminazione. Dovranno essere ripristinate le coperture delle scale. Gli ascensori, puntualmente vandalizzati, dovranno essere smantellati essendo garantita l’accessibilità dalle rampe esistenti. Pulizia e decoro in tutta la stazione, compresi gli spazi più nascosti, come sotto il sovrappasso, dove andranno rimosse le panchine per evitare lo stazionamento di gruppi molesti.

La tappa alla vecchia stazione

Il secondo sopralluogo nell’area della vecchia stazione, dove il sindaco ha chiesto che le vecchie banchine abbandonate siano ripulite da detriti e materiali lasciati nei pressi dei binari dopo l’apertura della nuova stazione. Dovrà inoltre essere interdetta, con un sistema di chiusura più efficace, la “scorciatoia” lungo i binari con cui è possibile, nonostante il divieto, raggiungere a piedi la nuova stazione. Ferrovienord ha poi assicurato la massima collaborazione nell’attività di progettazione comunale di una struttura ciclopedonale che consentirà di superare il passaggio a livello di corso Libertà e raggiungere l’area della futura  biblioteca.

Il sottopasso di via Cesare Battisti

Infine, l’ultima tappa: il sottopassaggio di via Cesare Battisti alla Sacra Famiglia che "dovrà essere riqualificato valutando l’eliminazione delle scale e la realizzazione di uno scivolo al fine di garantire la fruibilità da parte dell’utenza debole, genitori con passeggino e utenti con biciclette". Problema annoso quello del sottopasso realizzato da Ferrovienord che di fatto è sprovvisto da sempre di un percorso ciclabile o comunque percorribile con carrozzine e passeggini.

Seguici sui nostri canali
Necrologie