Attualità
Seregno

Un murale sulla sede di Cartanima: «No alle discriminazioni di genere»

L’opera dell’artista DutyGorn nel progetto «Follow you dreams» sulla difesa dei diritti umani.

Un murale sulla sede di Cartanima: «No alle discriminazioni di genere»
Attualità Seregnese, 15 Ottobre 2022 ore 15:00

Un murale sulla sede di Cartanima in via Bottego a Seregno contro la discriminazione e la violenza di genere.

Un murale sulla sede di Cartanima

E’ la prima delle iniziative del progetto «Follow your dreams», finanziato dal Comune tramite il bando Giovani Estate 2022, che coinvolge le associazioni locali e le scuole per sensibilizzare sulla difesa dei diritti umani contro le discriminazioni e il bullismo.

L'artista è DutyGorn

Il percorso, promosso dall’associazione Cartanima, è iniziato nello scorso fine settimana con il workshop gratuito di arte partecipata curato dall’artista DutyGorn, che ha realizzato il murale.

Milanese di 42 anni, rinomato artista da vent’anni, ho coperto la parete dell’associazione con colori cromatici vivaci sui quali ha disegnato tre volti, maschili e femminili. «Sono sguardi che non giudicano e vanno oltre, che raccontano anche un sogno e una prospettiva», ha spiegato l’artista, per la prima volta impegnato in città. Sabato pomeriggio ha ricevuto anche la visita degli assessori Federica Perelli, Laura Capelli e William Viganò e del consigliere comunale Samuele Tagliabue, presidente della commissione Sport e politiche giovanili.

Occasioni di confronto tra i giovani

Mercoledì 12 e 19 ottobre è previsto il laboratorio teatrale gratuito «Human Right» con lo staff di Academy Musical Arts, un’occasione di studio e confronto tra i giovani sui temi della discriminazione e del bullismo, mentre nelle scuole saranno proposti degli incontri sulle violenze di genere alla presenza dei referenti di alcune associazioni nazionali. Il momento conclusivo del progetto - intitolato Diritti in piazza - è in calendario sabato 22 ottobre: una festa in piazza Risorgimento (dalle 15) sul tema dei diritti, con la collaborazione di oltre quindici associazioni locali. Nel corso della giornata dibattiti, presentazione di libri, scambi di idee e momenti performativi con i giovani che hanno partecipato alle fasi precedenti del percorso.

Un punto di partenza per i giovani della città

”Follow your Dreams” vuole essere un punto di partenza per una Seregno migliore, per questo il progetto è per i giovani che sono il futuro della città - spiegano i promotori - E’ nato dall’episodio di due anni fa (le scritte omofobe sulla sede di via Bottego, ndr.) e vuole essere un’occasione per la formazione dei giovani, per aprirsi al futuro e continuare a essere se stessi. Il murale è una macchia di colore nel quartiere e un bel messaggio. Speriamo che questo progetto sia il numero zero di una lunga serie», ha concluso Alberto Genovese, condirettore artistico di Cartanima.

Seguici sui nostri canali
Necrologie