Attualità
Prevenzione

Usmate Velate: truffe agli anziani, ecco come difendersi

Carabinieri e Polizia locale sono saliti in cattedra per aiutare i più fragili a difendersi dai malviventi

Usmate Velate: truffe agli anziani, ecco come difendersi
Attualità Vimercatese, 28 Novembre 2022 ore 16:15

Una lezione anti-truffe dedicata agli anziani, i soggetti notoriamente più fragili e vulnerabili sui quali, spesso, si scaglia la furia dei malviventi. E' quella che si sta tenendo oggi pomeriggio, lunedì 28 novembre, nella Sala delle Colonne di Villa Scaccabarozzi a Usmate Velate.

I consigli delle Forze dell'ordine

A dispensare utili consigli per non cadere nei raggiri sono stati il comandante dei Carabinieri della stazione Arcore, luogotenente Luca Carboni e il comandante della Polizia locale, Mario Nappi. Presente inoltre anche il sindaco Lisa Mandelli. Durante la lezione, che ha visto la partecipazione di una ventina di anziani, sono state esposte le più disparate (e purtroppo talvolta efficaci) tecniche utilizzate dai malfattori per derubare le vittime.

I consigli utili

Il primo passo per non cadere nelle trappole è essere informati di ciò che accade e parlarne. Spesso, infatti, subentra la paura o la vergogna. Gli accorgimenti per evitare le truffe sono semplici: non fare entrare in casa sconosciuti e diffidare sempre.

"Nessuno regala mai niente, ricordatelo - ha spiegato Carboni – Attenzione poi a fornire i propri dati personali o a firmare qualunque documento. Inoltre invito gli anziani a telefonare alle Forze dell'ordine quando sull'uscio di casa si presentano venditori o letturisti".

Attenzione ai finti tecnici dell'acqua

Ampio spazio è stato dato proprio a quest’ultimo aspetto. Attenzione a coloro che si presentano a casa dicendo di dover effettuare dei controlli di acqua o gas, dicendo poi che vi è un inquinamento da sostanze che possano danneggiare oro e preziosi.

“Ovviamente è tutto falso e questo serve unicamente per poi scappare col bottino – hanno continuato i relatori – Attenzione anche a chi si finge un parente, un amico di qualche familiare dicendo di aver avuto un incidente e di aver bisogno di soldi. Stesso discorso per chi si presenta alla porta dicendo di essere delle Forze dell'ordine. Nessuno di noi indossa pettorine, ma solo divise ben riconoscibili che nessun altro può avere al di fuori degli agenti. Che fare in queste situazioni? Stare sempre attenti e chiamare subito il 112 per togliersi ogni dubbio”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie