Aggressioni sui treni: il Codacons "Servono più agenti"

Dopo le violenze sui convogli delle ultime settimane l'Associazione presenta una diffida all'assessore regionale alla sicurezza. 

Aggressioni sui treni: il Codacons "Servono più agenti"
11 Maggio 2018 ore 11:30

Aggressioni sui treni: il Codacons "Servono più agenti". Dopo le violenze sui convogli delle ultime settimane l'Associazione presenta una diffida all'assessore regionale alla sicurezza.

Aggressioni sui treni: il Codacons "Servono più agenti"

Troppi casi di violenza e aggressioni sui treni nella tratta Milano Lecco. Dopo l'interessamento al caso da parte di diversi esponenti politici regionali e parlamentari, ora interviene e anche il Codacons con una diffida all'assessore regionale alla sicurezza.

Il poliziotto finito in ospedale

"E' necessaria una maggiore tutela non solo dei pendolari ma anche del personale dei treni - ha spiegato l'Associazione in una nota. Il riferimento è ovviamente all'ultimo episodio accaduto la scorsa settimana, dove sono stati aggrediti un controllore e un poliziotto fuori servizio finito in ospedale con 7 giorni di prognosi.

"Non è purtroppo il primo episodio che si verifica su queste tratte - prosegue il Codacons. Si tratta di una situazione critica, che mette a repentaglio non solo la sicurezza dei passeggeri, ma anche il personale che ogni giorno vi lavora. È chiaro come sia di fondamentale importanza un incremento tempestivo delle Forze dell’Ordine sui convogli".

All'Assessore Regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato, l'Associazione ha inviato una diffida richiedendo un aumento immediato degli agenti sulle tratte della Provincia di Monza e Brianza.

LEGGI QUI GLI EPISODI DELLE ULTIME SETTIMANE 

Necrologie