Politica

Concorezzo “Borgo del Futuro”, ma il presente è fatto di polemiche

Le civiche di minoranza "Vivi Concorezzo" e "Rondine" pungono l'Amministrazione sul progetto "Smarter Italy".

Concorezzo “Borgo del Futuro”, ma il presente è fatto di polemiche
Cronaca Vimercatese, 18 Gennaio 2021 ore 11:48

Concorezzo è un “Borgo del Futuro”, ma le polemiche restano ben salde nel presente. Le minoranze pungono l’Amministrazione dopo l’annuncio dell’adesione al progetto “Smarter Italy”.

“Chiediamo di essere coinvolti”

Venerdì l’annuncio in pompa magna, con l’arrivo in paese del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Nel fine settimana le prime critiche piovute dalla minoranza. L’adesione al progetto “Smarter Italy” è stata celebrata con grande, e giustificata, soddisfazione dal sindaco Mauro Capitanio, che ha sottolineato in diverse occasioni l’importanza del bando vinto da Concorezzo, unico Comune lombardo scelto dal Governo e tra i pochissimi a livello nazionale. Tuttavia non sono mancate alcune critiche dalla minoranza, che ha lamentato in particolar modo uno scarso coinvolgimento nel progetto.

A chi in queste ore ci chiede qualche informazione in più sul progetto “Smarter City”, dobbiamo rispondere che purtroppo non disponiamo di maggiori dettagli rispetto a quanto si possa trovare in rete, sui social e in una delibera di Giunta che poco chiarisce rispetto ai contenuti di questo progetto futuristico – scrive “Vivi Concorezzo” – E in tutta franchezza anche noi non ci abbiamo capito molto! Ma a giudicare dagli incarichi ricoperti dagli invitati alla tanto attesa conferenza stampa di presentazione, siamo portati a pensare che si tratti di un qualcosa di veramente importante e innovativo.  Allora mettiamo da parte ogni pregiudizio e ogni dubbio rispetto a quale sia il significato concreto delle dichiarazioni di intenti che accompagnano la presentazione del progetto e ci rendiamo disponibili a portare il nostro contributo fattivo e propositivo. Se ci sono delle opportunità per migliorare la nostra Città (ci perdonerete, ma “borgo” non ci suona proprio) e per migliorare la vita dei nostri cittadini allora ci mettiamo a disposizione dell’Amministrazione”.

A patto, però, che ci sia una maggiore collaborazione tra maggioranza e opposizione. Soprattutto in considerazione delle grandi risorse di cui godrà Concorezzo nei prossimi anni.

Chiediamo poco: solo che le forze di minoranza non debbano venire a sapere le cose da Facebook, ma sia tenuto in considerazione il nostro ruolo di rappresentanza dei cittadini e che possiamo essere messi nelle condizioni di lavorare insieme per il futuro della nostra città. Abbiamo già comunicato al Sindaco la nostra disponibilità, ma chiediamo che venga convocata a breve una commissione in cui vengano illustrati a tutti i gruppi politici i contenuti del progetto, le risorse economiche, gli investimenti necessari e il cronoprogramma. Non vogliamo che questo rimanga il classico bel progetto che si traduce poi in un nulla di fatto“.

La posizione della “Rondine”

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la “Rondine”, che ha espresso l’amarezza per il mancato coinvolgimento da parte dell’Amministrazione comunale in un progetto di tale importanza.

“Ci riempie d’orgoglio sapere la nostra Concorezzo tra le cittadine che potrebbero ospitare alcune iniziative di sperimentazione tecnologica, con un possibile impatto sul benessere dei concorezzesi. I soldi stanziati dal Governo sono una bella opportunità per tutti noi e dobbiamo esserne felici. Ha fatto bene l’Amministrazione a decidere di partecipare al bando promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ad oggi è ancora tutto molto vago e non dobbiamo dimenticare i molti problemi del presente, utili anche a disegnare le migliori strategie per il futuro. Ci dispiace che il Sindaco non abbia invitato alla presentazione dell’iniziativa tutti i gruppi rappresentati in Consiglio Comunale, alla presenza di cariche istituzionali e preferendo una connotazione di parte con soli esponenti della Lega tra i relatori politici. Ci dispiace anche che il Presidente Fontana non abbia perso l’occasione per accusare il Governo di voler punire i lombardi, rilasciando dichiarazioni francamente inopportune”.

TORNA ALLA HOMEPAGE

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli