Cronaca
Per la domenica delle Palme

Dai carcerati ramoscelli d'ulivo in dono alla casa di riposo di Meda

Il bel gesto dei detenuti della struttura penitenziaria di Bollate verso gli ospiti della Rsa Besana.

Dai carcerati ramoscelli d'ulivo in dono alla casa di riposo di Meda
Cronaca Seregnese, 28 Marzo 2021 ore 14:15

Ramoscelli di ulivo per gli ospiti della Rsa Besana in occasione della domenica delle Palme. E’ il bel dono dei detenuti del carcere di Bollate, che hanno ridato nuova vita a ciò che doveva essere buttato e scaldato i cuori di tanti anziani, mandando loro un augurio di pace e serenità.

Ramoscelli d'ulivo dai carcerati alla Rsa

Un gesto che è stato molto apprezzato da tutti gli ospiti della struttura. Un gesto semplice, ma dal grande significato: così come i ramoscelli d’ulivo che dovevano essere gettati hanno avuto una seconda vita, anche i detenuti hanno diritto a una possibilità di riscatto. «A Bollate nei giorni scorsi hanno potato alcuni ulivi nelle aree verdi che circondano le sezioni del carcere - spiega Rina Del Pero, medese che da anni fa volontariato nella struttura penitenziaria bollatese - I detenuti hanno pensato che quello che doveva essere gettato poteva avere un’altra opportunità. Cosi ci è venuta questa idea. Con quello che è stato scartato abbiamo realizzato dei rametti e li abbiamo infiocchettati. Dopo il periodo di “quarantena” li ho consegnati alla casa di riposo Besana. La superiora, suor Agata, li ha portati in chiesa per la benedizione e poi li ha distribuiti tra gli ospiti».

Necrologie