In centro a Desio

Doppia spaccata in tre giorni in tabaccheria

L'amarezza del giovane titolare: "Allucinante, non sappiamo cosa pensare".

Doppia spaccata in tre giorni in tabaccheria
Cronaca Desiano, 29 Giugno 2021 ore 16:35

Il bar tabaccheria di via Garibaldi a Desio è stato preso di mira dai ladri per due volte nel giro di tre giorni. Amareggiato il titolare: "Allucinante, non sappiamo cosa pensare".

Doppia spaccata in tre giorni in tabaccheria

Ha dell’incredibile quanto successo negli ultimi giorni a due passi dalla Basilica di Desio. E il primo ad essere sconvolto è il titolare dell'attività, 25 anni, che lunedì mattina è stato buttato giù dal letto per la seconda volta nell’arco di tre giorni dall’allarme anti-intrusione.

Il primo colpo nel cuore della notte

Il primo colpo è avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì. Erano passate da poco le 2 quando i soliti ignoti hanno spaccato la vetrina del bar - tabaccheria e si sono aperti un varco da cui sono prontamente entrati. Una volta nel locale, i balordi si sono diretti al bancone e hanno arraffato diversi pacchetti di sigarette. Il bottino non è ancora stato quantificato. "Ci hanno rubato solo le sigarette. Tra l’altro è proprio l’unica cosa che ci potevano portare via perché non teniamo mai soldi nel fondo cassa", spiegava il titolare venerdì.

Il secondo colpo a tre giorni dal primo

I balordi, che avevano già colpito l’attività nel 2019, sempre con una spaccata, sono tornati in azione nella notte tra domenica e lunedì. Sempre intorno alle 2. E ancora una volta hanno rubato le sigarette. Non ci sono testimoni. I (non identificati) ladri sono fuggiti velocemente. L’allarme anti - intrusione è scattato intorno alle due. Anche in questo caso, nel mirino dei ladri sono finite le "bionde". "Molto probabilmente sono stati gli stessi balordi, ma è solo un’idea: il tempo di scendere giù e non c’era più nessuno. Li avremo mancati per un paio di minuti", commentava lunedì mattina il titolare.

"Mai vista una cosa del genere"

Nonostante la doppia spaccata, l’attività non ha subito interruzioni. Dopo la prima intrusione, la parte della vetrata danneggiata è stata subito sostituita e lunedì mattina gli stessi vetrai intervenuti venerdì erano di nuovo al lavoro. "Mai vista una cosa del genere in tanti anni - commentavano durante la sostituzione della lastra - Incredibile. Il silicone che avevamo messo non ha fatto nemmeno in tempo ad asciugare".

Necrologie