Cronaca
provvedimento

Irregolare e con diversi precedenti, ha scontato la pena: ora sarà espulso

Il Questore della Provincia di Monza e della Brianza ha disposto il collocamento al Cpr per un tunisino che nel 2019 fu arrestato a Bovisio

Irregolare e con diversi precedenti, ha scontato la pena: ora sarà espulso
Cronaca Desiano, 07 Dicembre 2022 ore 12:25

Irregolare e con diversi precedenti, ha scontato la pena: ora sarà espulso. Il Questore della Provincia di Monza e della Brianza ha disposto il collocamento al Cpr per un tunisino che nel 2019 fu arrestato a Bovisio

Irregolare e con diversi precedenti, ha scontato la pena: ora sarà espulso

Il Questore della Provincia di Monza e della Brianza, Marco Odorisio, ha disposto ieri, martedì 6 dicembre,  il collocamento al CPR di Torino di un cittadino straniero, di nazionalità tunisina, di 33 anni, condannato per molteplici reati. Lo straniero, scarcerato dalla Casa Circondariale di Monza, irregolare dal 2017 e già destinatario di un provvedimento di espulsione da parte del Prefetto di Milano nel 2018 al quale non aveva mai ottemperato, aveva a suo carico diversi precedenti penali per reati predatori.

Nel 2019 fu arrestato nello sgombero di un'area abbandonata a Bovisio

Aveva compiuto diverse rapine fra il 2018 e il 2019 e nel 2019 era stato arrestato dai Carabinieri di Varedo in quanto, nel corso di un servizio volto allo sgombero di un’area abbandonata sita a Bovisio Masciago, era stato identificato assieme ad altri cittadini stranieri, i quali, dopo aver danneggiato un contatore elettrico, si allacciavano abusivamente alla rete elettrica. Lo stesso, peraltro, accompagnato nella caserma dei militari, cercava di darsi alla fuga ponendo resistenza al personale operante, per cui veniva anche denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Fermato per rapina e porto abusivo di armi

Da ultimo, il 7 aprile 2019 era stato fermato come indiziato del delitto di rapina e porto abusivo di armi da personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Monza. Il cittadino tunisino, infatti, in evidente stato di ubriachezza, avvicinava due ragazze che rientravano a casa dopo una serata trascorsa fuori e si impossessava del telefono cellulare di una delle due, che colpiva con un pugno al viso mentre la stessa tentava di inseguirlo. Gli operatori della volante, giunti sul posto e acquisita la descrizione del malvivente, lo rintracciavano poco dopo nei pressi della stazione, ove lo trovavano in possesso di un cacciavite e una tronchesina, anch’esse accuratamente descritte dalle vittime che, recatesi in Questura, lo identificavano come la persona che le aveva aggredite.

Scarcerato e accompagnato al CPR di Torino

Scarcerato dalla Casa Circondariale di Monza nella giornata di martedì 6 dicembre, dopo aver espiato la pena, è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Monza e della Brianza, ai fini dell’adozione del provvedimento amministrativo con il quale il Questore, Marco Odorisio, ne ha disposto il trattenimento presso il CPR di Torino, ove è stato accompagnato da personale della Questura. Lì, grazie al posto messo a disposizione dalla Direzione Centrale per l’Immigrazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, lo straniero sarà trattenuto per il tempo necessario all’esecuzione del provvedimento espulsivo per il definitivo allontanamento dal territorio nazionale.

Seguici sui nostri canali
Necrologie