Menu
Cerca
Il dato da Lissone

La Biblioteca Civica fa il boom di prestiti

Ottime notizie per la struttura di piazza 4 Novembre che ha registra numeri importanti che guardano al futuro

La Biblioteca Civica fa il boom di prestiti
Cronaca Monza, 01 Aprile 2021 ore 17:51

Nel corso del 2020 la biblioteca civica di Lissone in piazza 4 Novembre ha superato i 42mila prestiti di cui 25mila in sede e 17mila interbibliotecari. Questi numeri sono dovuti soprattutto all’emergenza sanitaria che ha fidelizzato moltissimi cittadini, non solo attraverso i tradizionali volumi cartacei ma anche tramite contenuti digitali inediti.

I numeri da capogiro

Nonostante i due periodi di chiusura, dal 24 febbraio al 16 maggio prima e dal 6 novembre al 4 dicembre poi, i contatti con gli utenti tramite telefono non si sono fermati anzi, sono aumentati e il servizio digitale ha preso il sopravvento tra i cittadini tanto che sono stati più di 35mila gli accessi alla Media Library Online.

Il numero di utenti che si è recato in biblioteca per prendere in prestito libri e volumi ha superato abbondantemente quota 4mila, ma quello che ha impressionato di più è sicuramente l’accesso al Media Library Online (che mette a disposizione riviste, ebook e contenuti multimediali) che ha fatto registrare numeri da record con più di 35mila prestiti, 3mila consultazioni e 600 consultazioni open gratuite.

La biblioteca lissonese ha istituito diverse novità già durante il primo lockdown, come la rubrica “Guarda e Ascolta cosa ti propone la tua Biblioteca” che ha proposto 85 contenuti differenti per bambini piccoli, ragazzi e adulti con 9 rubriche web cadenzate secondo un palinsesto settimanale consultabile sul sito del Comune di Lissone.

Le novità

A seguito della chiusura di novembre in forza del Dpcm nazionale, alla riapertura a dicembre è stata attivata (in collaborazione con la rete di Brianza Biblioteche) l’applicazione C’è posto, attraverso questa è possibile prenotare oltre al prestito di volumi, anche un accesso allo spazio per l’ingresso dei bambini accompagnati da un adulto per i libri dedicati ai più piccoli. Un altro importante e innovativo servizio è stato l’apertura di una zona studio per i ragazzi e che, a seguito dell’ingresso in zona rossa è momentaneamente sospesa sino all’uscita dalla zona.

In occasione della campagna di promozione alla lettura proposta dal Centro per il Libro e la Lettura “Il Maggio di Libri”, è stata presentata l’iniziativa Poesia Dorsale, la creazione di una poesia che si compone mediante l’accostamento di alcuni libri della propria libreria cogliendo tra i titoli dei loro dorsi legami originali e sensazioni personali, in totale sono stati prodotti 23 componimenti. L’attivazione di questi servizi è stata possibile grazie al lavoro mirato della Dirigente, della Direttrice e di tutti i bibliotecari.

Attività in presenza nel 2020

Pur con le inevitabili restrizioni nel corso dell’anno si sono svolte numerose e diverse attività in presenza, la Biblioteca si è avvicinata ai lettori con diversi format ormai collaudati.

Un evento importante come il Festival del Libro di Lissone si è svolto a luglio in presenza, con una formula ridotta di soli 4 appuntamenti ospitati nel cortile esterno della Biblioteca.

I mesi successivi che comprendono il periodo estivo e autunnale sono stati dedicati alla riprogrammazione dei contenuti di promozione alla lettura per le scuole, in particolare al ciclo di incontri compresi  nel cartellone “Appuntamento in Biblioteca”, poi riformulato prevedendo una serie di iniziative da svolgersi online.

Sempre nel corso dell’anno si sono svolti 6 incontri del Gruppo di Lettura, di cui 3 in presenza, i lettori del gruppo sono stati coinvolti nella realizzazione del Premio Brianza che si è svolto in novembre in collaborazione con l’Associazione Mazziniana Italiana di Monza.

A seguito delle disposizioni governative e dei provvedimenti assunti in relazione all’emergenza COVID-19, grazie all’elasticità dimostrata dai bibliotecari, dai responsabili e dal dirigente del Settore, sono state adottate numerose modalità di lavoro favorendo approcci innovativi alla Biblioteca Civica. L’attività non si è mai fermata nemmeno nel periodo del lockdown, con l’attivazione di canali digitali e telefonici a disposizione degli utenti. Ad oggi abbiamo avviati nuovi servizi tramite App che hanno permesso all’utenza di riavvicinarsi ai libri, anche in u momento di parziale chiusura. Grazie a questi servizi, abbiamo raggiunto l’obbiettivo di mantenere un legame stretto con la cittadinanza che vede nella struttura di Piazza IV Novembre un polo culturale di riferimento e di eccellenza.

L’assessore con delega alla Cultura, Alessia Tremolada, conferma il suo punto di vista e analizza la situazione della Biblioteca in questo anno tormentato dalla pandemia.

4 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli