Menu
Cerca
Omaggio al diplomatico

Limbiate, aperta fino alle 19 la camera ardente per l’ambasciatore Luca Attanasio

Resterà aperta fino alle 19. Domani invece i funerali al centro sportivo.

Limbiate, aperta fino alle 19 la camera ardente per l’ambasciatore Luca Attanasio
Cronaca Desiano, 26 Febbraio 2021 ore 16:38

E’ stata aperta alle 10 di questa mattina, venerdì 26 febbraio, la camera ardente allestita nell’atrio del Palazzo Comunale di Limbiate per accogliere la salma dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio, rimasto vittima lunedì scorso di un agguato nella Repubblica Democratica del Congo. La camera resterà aperta fino alle 19 per consentire a chiunque di rendergli omaggio.

Limbiate, aperta la camera ardente per l’ambasciatore Luca Attanasio

Già prima dell’apertura erano circa centocinquanta le persone in coda davanti al Comune e presumibilmente l’afflusso sarà ininterrotto per tutta la giornata. Presente anche il sindaco di Limbiate. Poco dopo l’apertura Claudio Vincelli, Comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” e  Andrea Taurelli Salimbeni, Comandante della Legione Carabinieri Lombardia, hanno reso omaggio alla salma del diplomatico e incontrato i familiari per manifestare la vicinanza dell’Arma dei Carabinieri e partecipare al loro dolore.

Domani invece saranno celebrati i funerali presso il Centro Sportivo di via Tolstoi. A officiare la funzione sarà l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini. Il diplomatico, cresciuto a Limbiate dove vivono attualmente molti familiari, sarà poi sepolto nel cimitero comunale.

7 foto Sfoglia la gallery

Ieri i funerali di Stato a Roma

Ieri, lo ricordiamo, si sono invece svolti i funerali di Stato a Roma.

Una cerimonia solenne alla presenza delle più alte cariche dello Stato, il premier Mario Draghi, il mistro degli Esteri Luigi di Maio, i presidenti di Camera e Senato e tutti i componenti del Governo. Questa mattina, giovedì 25 febraio, la chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma era gremita per i funerali di Stato all’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacciuccisi lunedì mattina in Congo. Durante i funerali, trasmessi in diretta su Rai Uno, è stata ricordata anche la terza vittima, l’autista Mustapha Milambo.

I feretri portati a spalla dai Carabinieri

I feretri dei due connazionali, avvolti dal tricolore, sono entrati in chiesa portati a spalla dai Carabinieri del 13esimo Reggimento Friuli Venezia Giulia, di cui faceva parte il 30enne Iacovacci, che avrebbe concluso la sua missione in Congo il 10 marzo. Ad accoglierli il picchetto interforze. All’interno, oltre alle numerose autorità civili e militari, i genitori del 43enne Attanasio con la moglie del diplomatico e le figliolette, i genitori di Iacovacci con la fidanzata. Al termine delle esequie, un lungo applauso ha salutato i feretri sulla piazza della basilica prima del viaggio verso i paesi di origine: Attanasio a Limbiate e Iacovacci a Sonnino, in provincia di Latina.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli