Cronaca
Al Bosco delle Querce

Meda e Seveso, le Polizie Locali insieme per la sicurezza stradale e del territorio

Illustrati i dati della collaborazione estiva tra i due comandi.

Meda e Seveso, le Polizie Locali insieme per la sicurezza stradale e del territorio
Cronaca Seregnese, 28 Settembre 2022 ore 17:55

Meda e Seveso, le Polizie Locali insieme per la sicurezza stradale e del territorio. Illustrati i dati della collaborazione estiva tra i due comandi.

"Sicurezza da sempre al centro"

Illustrati al Bosco delle Querce i risultati della collaborazione fra le Polizie Locali di Seveso e Meda che ha consentito questa estate, nei mesi di luglio e di agosto, un’azione congiunta di pattugliamento del territorio. A presentare i risultati i rispettivi comandanti delle due sezioni, Claudio Delpero (Meda) e Roberto Curati (Seveso), insieme ai sindaci Luca Santambrogio ed Alessia Borroni. “La sicurezza è da sempre al centro della nostra attenzione - hanno dichiarato per il sindaco Luca Santambrogio e l’assessore alla Polizia Locale di Meda, Fabio Mariani - Riteniamo fondamentale non solo l’aspetto sanzionatorio, nei confronti di coloro che non rispettano le regole, ma anche e soprattutto l’aspetto preventivo e di rassicurazione e ascolto della popolazione: la presenza sulle nostre strade degli agenti e la loro visibilità è fondamentale ed è un'eccezionale deterrente. Ben vengano iniziative come questa per unire le forze, purtroppo non sempre adeguate, che possono garantire maggiori frequenza e capillarità dei controlli”.

"Collaborazione come modello da seguire"

Per Seveso, hanno aggiunto il sindaco Borroni e l'assessore alla Sicurezza e alla Polizia Locale Marco Mastrandrea: “Collaborazione, senso di responsabilità e grande professionalità delle due Polizie Locali per il bene di tutti. Questo è quello che sta avvenendo grazie alla convenzione sottoscritta tra le Amministrazioni di Seveso e Meda perché la sicurezza non sia solo percepita, ma effettiva attraverso un controllo capillare del territorio sulle strade e nei pressi delle scuole per contrastare lo spaccio e tutelare i giovani. Una collaborazione positiva, un modello da seguire, che sta già dando i suoi frutti come dimostrano i numeri dei primi mesi di attività”.

I numeri

Tra i dati illustrati, da sottolineare come siano stati effettuati, sul territorio dei due Comuni, 18 posti di controllo congiunti e sono stati controllati 250 veicoli. Questa attività ha compreso, ad esempio: assistenza e rilievi in occasione di 20 incidenti stradali (che hanno causato 1 morto e 15 feriti), 1 sanzione per omissione di soccorso, 23 sanzioni per omessa revisione, 60 sanzioni per superamento dei limiti di velocità, 8 sequestri amministrativi per mancato possesso della copertura assicurativa, 3 patenti ritirate, 2 fermi amministrativi, 2 sanzioni per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, 1 sanzione per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Oltre ad interessare i veicoli, l’attività ha riguardato (per un totale di 80 ore) anche controlli di sicurezza urbana in aree a rischio: sono state controllate 120 persone, 7 cittadini sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e sono stati effettuati 5 sequestri di sostanze stupefacenti. Infine numerosi controlli hanno riguardato anche pubblici esercizi, locali di pubblico spettacolo e mercati cittadini. "In considerazione del buon esito, è in fase conclusiva una convenzione quinquennale tra i due Comuni e la Polizia Provinciale, che prevede interventi di mutuo soccorso" hanno affermato i due comandanti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie