Cronaca
Sicurezza

Rave nell'ex fabbrica, appello al ministro Piantedosi

I residenti hanno nuovamente scritto alle Forze di Polizia auspicando misure come a Modena

Rave nell'ex fabbrica, appello al ministro Piantedosi
Cronaca Monza, 10 Novembre 2022 ore 09:56
Mentre si discute della linea del nuovo Governo sul contrasto ai rave party, i residenti di via Timavo  a Monza guardano con aspettativa a norme più severe che possano contrastare quello che succede nell’ex fabbrica al civico 12 occupata dal centro sociale da più di un anno senza che mai un intervento ci sia stato per ripristinare la legalità.

Domenica ci sarà un rave a Monza

Dopo che il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha ordinato lo sgombero del rave party di Halloween in corso  in provincia di Modena in un capannone abbandonato, c’è speranza per una risoluzione simile a Monza.
E così gli abitanti di via Timavo ora si appellano al neo ministro, plaudendone le iniziative e auspicando «che grazie al nuovo decreto legge, le istituzioni monzesi si adoperino per concludere questa imbarazzante situazione che sta creando infiniti disagi emotivi, economici, psicologici, logistici ai residenti e ai proprietari dell'edificio occupato».
Intanto domenica 13 novembre 2022 è atteso un concerto Rave di "Metal Massacre" al centro sociale, pubblicizzato ampiamente anche sui social (con ingresso a 4 euro). Il ricavato - come si legge nel volantino - andrà per  le spese legali del Foa. Da qui la richiesta dei residenti che stamattina hanno nuovamente scritto alle Forze dell'ordine per chiedere un intervento risolutivo.

L'occupazione  da più di un anno

Anche in via Timavo gli occupanti organizzano ormai da mesi illegalmente festini con musica alta che crea disturbo ai residenti. Inutili al momento sono state le proteste di chi abita attorno e finora mai l’edificio occupato dal «Foa Boccaccio» è stato sgomberato.
«In quel luogo vengono organizzati in continuazione rave party che coinvolgono centinaia di persone, concerti con vendita di alcolici, cibo e droghe, che causano schiamazzi e permettono all'illegalità di regnare indisturbata, mi sto chiedendo come mai  continuiamo a subire senza che ci sia stato un intervento delle Forze dell’ordine - hanno scritto ancora i residenti - Solo in rari casi abbiamo visto pattuglie  passare senza mai fermarsi o intervenire. Noi ci aspettiamo lo sgombero».
Seguici sui nostri canali
Necrologie