Menu
Cerca
Novità in biblioteca

Una nuova direttrice per la Medateca

Mara Pecci è subentrata ad Annalisa Cappellini: "Anche in tempi di Covid cerchiamo di mantenere il rapporto con gli utenti".

Una nuova direttrice per la Medateca
Cultura Seregnese, 21 Aprile 2021 ore 16:08

Da poco più di un mese Mara Pecci è la nuova direttrice della biblioteca civica, raccogliendo l’eredità di Annalisa Cappellini, la storica guida della Medateca che ha raggiunto il traguardo della pensione.

Una nuova direttrice per la Medateca, che non si ferma nonostante la pandemia

L’attività della biblioteca di via Gagarin non si ferma, nonostante la pandemia e le zone dei vari colori.  “Sensibili al richiamo di Ranganathan, uno dei padri della biblioteconomia, secondo cui la biblioteca è un organismo che cresce e si sviluppa, cerchiamo di vivere questo periodo non solo come vincolo limitante ma anche come spunto di crescita, sfruttando il momento per pensare a eventuali nuove strategie da proporre alla cittadinanza – spiega Pecci – Continuiamo ad offrire, su prenotazione, il servizio di prestito in sede di libri, dvd, cd, audiolibri aggiornando costantemente le collezioni per non far mancare le novità al nostro pubblico. Il team della Medateca si compone di validi professionisti, appassionati del loro lavoro, che sanno offrire anche un ottimo servizio di consulenza (reference) a chi desidera avvicinarsi al mondo della lettura o ha necessità di effettuare qualche ricerca particolare”.

Ecco i servizi offerti agli utenti

In autonomia tramite la app “C’è posto”, o telefonando al numero 0362 1865804 da martedì a sabato, dalle 14.30 alle 18.30, gli utenti possono prenotare l’accesso in biblioteca per il ritiro dei materiali disponibili al prestito, presentandosi al banco prestiti nell’orario dell’appuntamento. Per i residenti a Meda è attivo il servizio “Medateca a 4 Ruote – Prestito a domicilio” che prevede la consegna a domicilio dei materiali (prenotazioni telefonando al numero 0362 1865804 da martedì a sabato, dalle 14.30 alle 18.30 o scrivendo a meda.info@brianzabiblioteche.it). Prosegue inoltre l’iniziativa “In Itinere” destinata alle scuole dell’infanzia di Meda che possono richiedere la consegna a scuola di pacchi sorpresa con libri selezionati dai nostri bibliotecari specializzati in letteratura per l’infanzia (per tutti i dettagli e per ricevere maggiori informazioni scrivere a biblioteca@comune.meda.mb.it oppure telefonare a 0362186581).

“Nel 2020 i prestiti di libri cartacei e dvd hanno subito una forte flessione causata dai lunghi periodi di chiusura e di sospensione dei servizi, oltre che dalle limitazioni imposte dalle necessarie misure per il contenimento del contagio, che non permettono un accesso incondizionato alla struttura – aggiunge – Contemporaneamente nel 2020 abbiamo riscontrato un sensibile aumento dei fruitori della piattaforma MLOL (Media Library On Line): una biblioteca digitale dove si possono sfogliare quotidiani e riviste, scaricare e-book ed altri contenuti multimediali. Dovremo avere pazienza per pensare di ritornare a un volume di prestiti pari a quello rilevato nel 2019, ultimo anno intero di riferimento prima dell’insorgere della pandemia da Covid-19, anno in cui si è registrato un incremento di 15.000 prestiti rispetto al 2018. Noi proseguiamo incessantemente a presentare proposte di lettura e di visione – anche utilizzando la pagina facebook e il sito internet del Comune, nonché creando vetrine tematiche – oltre a mantenere un dialogo costante con l’utenza che ci può sempre scrivere all’indirizzo meda.info@brianzabibliotecnhe.it”.

Un patrimonio librario ricchissimo

La biblioteca medese vanta un patrimonio librario davvero ricchissimo. “Non manca proprio nulla. Abitualmente vengono revisionate e rinnovate le diverse sezioni tematiche, grazie a un aggiornamento permanente delle collezioni – conferma Pecci – Come biblioteca pubblica viene offerta l’opportunità di provare il piacere e il gusto della lettura garantendo la pluralità delle proposte. Vi sono ricche collezioni organizzate che danno spazio ad un ampio ventaglio di informazioni presentate su diversi supporti: quotidiani, riviste, libri, dvd, cd, internet…”.

I progetti per il futuro

Immaginandoci fuori dal tunnel della pandemia, “immediatamente pensiamo al viaggio, per ripartire, appunto. Forte sarà il desiderio di riprendere a viaggiare, lontano o vicino, di visitare luoghi diversi da quelli che lo spostamento limitato ai pochi chilometri ci ha consentito nell’ultimo anno. L’idea è di proseguire, dunque, con l’iniziativa avviata lo scorso anno “In viaggio con un libro” (con cui la Medateca ha vinto il premio “Maggio dei libri” nel 2020) arricchendola con la possibilità di ospitare racconti di viaggiatori, in accostamento a una selezione di libri e di immagini. E c’è anche l’intenzione di avvicinare i giovani alla lettura: “Poiché i teen-agers e i giovani faticano ad avvicinarsi alla biblioteca e poiché la Medateca dispone di un intero settore dedicato proprio ai “Teens”, vorremmo individuare azioni che ne stimolino la curiosità, la fruizione del servizio di prestito libri e la partecipazione. Considerato anche il successo editoriale riscosso negli ultimi anni dal graphic novel (romanzo a fumetti), stiamo avviando percorsi mirati ad analizzare e divulgare il linguaggio e la grammatica del fumetto.
Sempre senza dimenticare tutte le altre tipologie di utenza, dai bambini agli anziani, che continueranno a ricevere le cure dei bibliotecari, attenti a soddisfare le specifiche esigenze di ciascuno, facendo tesoro di due leggi fondamentali della biblioteconomia: “Ad ogni lettore il suo libro” e “Ad ogni libro il suo lettore””.

Sinergia con associazioni e scuole

Un altro obiettivo è quello di mantenere e potenziare il lavoro di rete già avviato negli anni con le scuole e le associazioni, dato che “quando tutte le agenzie culturali presenti su un territorio riescono a fare squadra e a lavorare in sintonia, l’intero tessuto cittadino ne trae vantaggio”.
La Medateca può anche vantare la presenza di una associazione di volontari, “Amici della Medateca”, che collabora proficuamente da anni con la struttura e svolge un preziosissimo lavoro nella divulgazione della lettura e della cultura in generale: “Gli istituti scolastici costituiscono sicuramente un fondamentale interlocutore con cui sviluppare collaborazioni che consentano agli studenti di conoscere la nostra realtà e agli insegnanti di utilizzare il patrimonio disponibile. Abitualmente, la Medateca propone azioni di avvicinamento alla lettura per i più piccoli e di promozione della lettura per i ragazzi un po’ più grandi, invitando le classi a partecipare a momenti studiati appositamente per le diverse fasce di età: quando le condizioni sanitarie lo consentiranno si riprenderà con certezza questa buona prassi”.

Ci si prepara al decimo anniversario della Medateca

Nel 2022 si celebreranno i dieci anni della Medateca (1 aprile 2012/1 aprile 2022): “Un anniversario importante per una realtà che rappresenta un apprezzato punto di riferimento culturale del nostro territorio”. L’Amministrazione comunale intende sottolineare l’importanza che ha avuto e continua ad avere per la città la Medateca proponendo iniziative, eventi e attività diverse che sono al momento in fase di studio: incontri con autori, spazi per la lettura rivolta ai ragazzi, laboratori, presentazioni… Tutta la città verrà coinvolta per festeggiare la ricorrenza.

Necrologie