Politica
La replica a Lissone

Il sindaco contro Sala: "Lui uomo di opposizione"

Laura Borella dura con l'ex vicesindaco: "Scontri che compromettevano l'andamento dell'Amministrazione"

Il sindaco contro Sala: "Lui uomo di opposizione"
Politica Monza, 13 Gennaio 2023 ore 17:42

Ora è la volta del sindaco di Lissone tuonare contro il suo ormai ex vicesindaco, licenziato lo scorso 30 dicembre.

Il sindaco contro il suo ex vice

E' stata Laura Borella, sindaco di Lissone, a tuonare contro il suo ex vicesindaco Ruggero Sala dopo l'incontro pubblico in cui lui ha raccontato la sua versione dei fatti circa il defenestramento dalla Giunta.

Finalmente Ruggero Sala è uscito allo scoperto. Seppur seduto tra i banchi della maggioranza, l’ex vicesindaco è sempre stato un uomo dell’opposizione, più impegnato a difendere le scelte delle precedenti Amministrazioni comunali che a lavorare in modo costruttivo per realizzare il nostro programma elettorale. Lo ha fatto anche ieri sera, alla presenza degli ex sindaci Concetta Monguzzi, Fabio Meroni e Ambrogio Fossati. Ora che la sua posizione è chiara a tutti, e non solo alla sottoscritta e agli altri componenti della Giunta, possiamo voltare pagina e andare avanti con più forza per garantire l’attuazione del programma politico per il quale i cittadini ci hanno eletti.

Questa è stata la posizione ufficiale del primo cittadino, a seguito dell'incontro pubblico organizzato ieri, giovedì, da Sala in biblioteca.

Le motivazioni della revoca

Laura Borella ha anche voluto mettere i puntini sulle "i", motivando la scelta di revoca delle deleghe al suo ormai ex braccio destro, primo degli eletti di Fratelli d'Italia alle ultime elezioni amministrative.

Voglio inoltre ribadire che i motivi che hanno portato alla revoca delle deleghe a Sala sono dovuti ai frequenti e ripetuti scontri che l’ex vicesindaco ha avuto con tutti gli altri assessori e con la struttura tecnica dell’ente e che hanno rischiato di compromettere la serena prosecuzione del mandato amministrativo. La mia priorità è tutelare l’interesse della comunità lissonese, il resto sono solo chiacchiere.

Ha concluso il primo cittadino. Ora il dibattito si trasferirà mercoledì nell'Aula del Consiglio comunale.

Mercoledì il dibattito in Aula

Il Parlamentino, infatti, è stato convocato per mercoledì e giovedì prossimo e sicuramente gran parte degli interventi saranno incentrati anche sulla vicenda politica che sta animando il dibattito nelle ultime settimane.

Quella di mercoledì si preannuncia sicuramente una seduta infuocata e, probabilmente, non mancheranno colpi di scena.

Resta ora da capire quelle che saranno le posizioni del gruppo di Fratelli d'Italia che, in Aula, risulta spaccato in due.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Seguici sui nostri canali
Necrologie