Attualità
Desio

Salviamo la cupola della Basilica, in mostra le vecchie scandole decorate

L'esposizione sarà visitabile anche domenica 3 aprile, mentre le scandole prenotate saranno consegnate il 9 e 10 aprile a chi le aveva prenotate.

Salviamo la cupola della Basilica, in mostra le vecchie scandole decorate
Attualità Desiano, 30 Marzo 2022 ore 16:04

Salviamo la cupola della Basilica, in mostra le vecchie scandole mentre l'intenzione è di concludere i lavori per Pasqua.

Salviamo la cupola della Basilica, aperta la mostra delle vecchie scandole decorate

Va avanti questa settimana all'ex bar del centro parrocchiale di via Conciliazione la mostra "Scandole d'autore". L'esposizione delle scandole e la mostra fotografica che l'accompagna (Frammenti di ArenainCentro) saranno visitabili anche domenica 3 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19. La consegna delle scandole prenotate è invece in programma sabato 9 e domenica 10. Le scandole sono state decorate dal Gruppo Artistico Desiano. Anche lo stesso sindaco, Simone Gargiulo, durante l'inaugurazione ha estratto il numero della sua scandola, che ha poi ritirato. E così sarà per tutti coloro che l'hanno prenotata nei mesi scorsi. Sulle scandole gli artisti hanno decorato soggetti sacri (anche Papa Pio XI), santi, angoli della città, fiori e altro ancora.

Già raccolti 660mila euro

Intanto i lavori per il restauro della cupola della Basilica sono ormai in fase di conclusione: una settimana, dieci giorni (salvo imprevisti) il cronoprogramma del cantiere. L’obiettivo è quello di arrivare a "liberare" la cupola e la Basilica per Pasqua. Per quel che riguarda la spesa, su 800mila euro di preventivo per l’intervento di riqualificazione, ne sono stati finora raccolti, attraverso donazioni e contribuiti, 660mila. Contributi sono arrivati anche da Comune e Regione Lombardia.
"Nonostante le preoccupazioni iniziali tutto sta procedendo per il meglio e i lavori stanno rispettando i tempi previsti – ha osservato Marco Sala coordinatore del Comitato 'Salviamo la cupola' - Possiamo dire con certezza che non avremo difficoltà economiche per quanto riguarda questo intervento. Tutto questo grazie ai cittadini e alle associazioni".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie