Attualità
A Meda

Un grande progetto per il territorio: Auxologico presenta il centro di riabilitazione e la mezza maratona solidale

Un nuovo servizio nella vecchia sede dell'Istituto e una corsa che servirà per acquistare un mezzo di trasporto disabili per Avis Meda.

Un grande progetto per il territorio: Auxologico presenta il centro di riabilitazione e la mezza maratona solidale
Attualità Seregnese, 30 Giugno 2022 ore 15:46

Un grande progetto per Meda, nel segno dell'eccellenza sanitaria tipica di Auxologico, aprirà i battenti entro dicembre di quest’anno. L'Istituto ha presentato il centro di riabilitazione e un'iniziativa di avvicinamento al progetto, mezza maratona solidale "Meda Half Marathon", ribattezzata "M21 MedaUrbanRace", che si svolgerà il 30 ottobre 2022 per sostenere le attività di Avis Meda, destinando il ricavato all'acquisto di un mezzo di trasporto disabili.

A dicembre l'inaugurazione di Auxologico Meda Riabilitazione

“L’impegno e la generosità cambiano il mondo” è lo slogan della maratona. Slogan che è memore di quanto, grazie all’impegno collettivo, alla
partecipazione entusiastica del volontariato, Auxologico ha potuto realizzare con successo nei due anni di pandemia con i due hub vaccinale di Meda, il primo allestito nel Palazzetto dello sport di via Cialdini e il secondo nella vecchia sede di corso della Resistenza, proprio dove da maggio sono in corso i lavori per convertirla in un moderno centro riabilitativo ambulatoriale di 1300 metri quadrati che si avvarrà delle competenze specialistiche di Auxologico in questo campo. Dopo 15 anni di servizio come poliambulatorio e negli ultimi mesi come hub vaccinale, la sede di corso della Resistenza è quindi pronta per una nuova sfida e per offrire un nuovo servizio. Un servizio che va ad aggiungersi ai tanti elargiti nella nuova sede di via Pace, inaugurata nel settembre 2020.

"Auxologico traduce la ricerca medica in servizi per il territorio"

Come ha sottolineato il Gianfranco Parati, Direttore scientifico di Auxologico, ogni iniziativa di carattere sanitario di Auxologico "nasce sulla base di un percorso di oltre sessant’anni di quello che è un istituto di ricovero e cura a carattere scientifico, in sigla Irccs, titolo che ogni due anni deve essere riconfermato dal Ministero della Salute a seguito di verifiche medico-scientifiche e, di conseguenza, ogni nuova iniziativa lanciata da Auxologico si connota per queste caratteristiche che traducono la ricerca medica in servizi per il territorio".

Il sindaco: "Con Auxologico Meda ha vinto un terno al lotto"

Parole di grande apprezzamento sono state altresì espresse dal neo rieletto sindaco di Meda Luca Santambrogio che, pure nell’urgenza di debuttare nel Consiglio comunale di insediamento, ha voluto essere presente per un saluto e un augurio dicendo che "nel 2005-2007 Meda ha vinto un terno al lotto quando Auxologico ha deciso di aprire una sede sul nostro territorio e altrettanto si è verificato con il centro vaccinale per la lotta al Covid. Vedo con grande interesse, tra l’altro, l’iniziativa della “Half Marathon” che richiamerà molta attenzione e molta gente qui a Meda e non possiamo che augurarci che possa diventare un appuntamento fisso. Un grazie enorme ad Auxologico per tutto ciò che ha fatto, che sta facendo e che farà per il territorio medese".

Riabilitazione, medicina dello sport e disturbi del comportamento alimentare

L’impegno di Auxologico su Meda è stato rimarcato anche dal direttore denerale di Auxologico, Mario Colombo, evidenziando che raggiungere e incontrare le necessità e le esigenze sanitarie della gente è una caratteristica propria di Auxologico con tutte le sue varie sedi disseminate sul territorio lombardo, piemontese, ma pure a Roma e in Romania. "Auxologico Meda Riabilitazione nasce da un grosso progetto clinico scientifico, coordinato dal professor Luigi Tesio, ordinario di Medicina Fisica e Riabilitazione all’Università di Milano e nostro direttore del dipartimento di Neuro-riabilitazione, progetto che ha coinvolto tutte le eccellenze di Auxologico - ha detto Colombo - Anche Meda, con questo progetto, potrà tra l’altro usufruire della Medicina dello Sport, tanto per chi pratica attività sportiva in ambito
agonistico, quanto per chi in generale fa attività fisica. Ma ci sarà anche un servizio per i disturbi del comportamento alimentare coordinato dal dottor Leonardo Mendolicchio, volto noto della tv per il suo impegno pubblico su questi temi, in particolare nel contesto della docu-serie Fame d’amore di Raitre, interamente girata, nella scorsa edizione, nella nostra sede di Piancavallo. Questa sede rappresenta per noi la punta di diamante in cui sono espresse tutte le specialità e le capacità clinico-scientifiche e organizzative di Auxologico".

La mezza maratona solidale per Avis Meda

Altro punto di vanto di questo progetto che non è solo legato alla sede “fisica” di Auxologico dedicata alla Riabilitazione, ma si apre e
coinvolge il territorio, sarà la Half Marathon del 30 ottobre. Mario Colombo ha ricordato che "qualcosa di simile veniva fatto a Meda decenni addietro e
Auxologico intende ripristinare questa iniziativa nella edizione attuale per una raccolta fondi per l’acquisto di un mezzo per disabili di cui Avis ha manifestato la necessità".

Un centro di riabilitazione moderno e dotato di apparecchiature innovative

Matteo Raimondi, direttore centrale Patrimonio Tecnologie e Servizi di Auxologico, ha illustrato con una nutrita serie di immagini tecniche l’ampia dotazione di apparecchiature riabilitative, di trattamento del dolore e di diagnostica di cui sarà dotata Auxologico Meda Riabilitazione, dotazione "caratterizzata da alto contenuto tecnologico in costante e continua innovazione". E’ poi stata la volta del professor Luigi Tesio, ordinario di Medicina Fisica e Riabilitativa all’Università di Milano e direttore Dipartimento di Scienze Neuro-riabilitative di Auxologico, che ha coordinato il progetto di Auxologico Meda Riabilitazione, il quale ha spiegato: “L’offerta consiste in un Centro
ispirato alla medicina fisica e riabilitativa, ma dedicato a un modo riabilitativo di fare Medicina: molto più che fisioterapia, e con pieno rigore scientifico. Nel Centro si tratteranno le più varie condizioni gestibili in ambulatorio e che generano disabilità e dolore: dall’ictus, al Parkinson, alla lombalgia; dai deficit di equilibrio e di forza, alla perdita di mobilità articolare, alla incontinenza, a obesità e anoressia. Ci rivolgeremo a tutta l’età adulta e all’anziano fragile, così come all’atleta. Certamente vi saranno strumentazioni innovative ma la originalità starà soprattutto nella offerta di programmi personalizzati a cura del medico specialista, sia esso fisiatra, medico sportivo, psichiatra, psicologo o altro. La nostra offerta non sarà limitata al recupero di capacità neuromotorie nella vita quotidiana o nello sport perché spazieremo anche su comportamento alimentare, stress, tolleranza all’esercizio, sofferenza psicologica".

Un aiuti per chi soffre di disturbi alimentari

Infine, il dottor Leonardo Mendolicchio, psichiatra e psicoanalista, direttore dell’U.O. di Riabilitazione dei Disturbi Alimentari e della Nutrizione di Auxologico Piancavallo, ha illustrato le motivazione di includere anche un servizio per il trattamento dei disturbi alimentari nell’offerta sanitaria complessiva di Auxologico Meda Riabilitazione: "I bisogni di cura per i disturbi alimentari sono aumentati in modo esponenziale negli ultimi 24 mesi. Auxologico da anni è impegnato su questo fronte nella ricerca di una cura efficace e inclusiva per tali patologie. La sede di Meda si candida ad essere una realtà importante sul territorio della Brianza che necessita di un potenziamento per la cura dei disturbi alimentari e della nutrizione. A Meda ci saranno tutte le figure professionali e gli ausili tecnici necessari per un’assistenza di qualità ed efficace per un gruppo di malattie che produce tanta sofferenza e preoccupazione per molte famiglie".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie