Ultim'ora

Chiusura della biglietteria ad Arcore, Trenord ci ripensa?

Trenord ha chiesto un incontro al primo cittadino di Arcore Rosalba Colombo per discutere sulla chiusura della biglietteria della stazione

Chiusura della biglietteria ad Arcore, Trenord ci ripensa?
Cronaca Vimercatese, 10 Febbraio 2021 ore 12:51

Chiusura della biglietteria della stazione di Arcore, Trenord ci ripensa?

Sembrerebbe proprio di sì, o almeno tutti gli indizi porterebbero ad una clamorosa retromarcia.

Infatti stamattina, mercoledì 10 febbraio 2021, il sindaco di Arcore Rosalba Colombo ha ricevuto una mail, da parte dei vertici di Trenord. Questi ultimi hanno chiesto un incontro al primo cittadino, in programma per la prossima settimana, dopo la decisione di chiudere definitivamente la biglietteria della stazione di Arcore.

La conferma del sindaco Colombo

“Mi hanno chiesto un incontro al quale parteciperò molto volentieri per capire quali sono le intenzioni di Trenord sulla biglietteria – ha sottolineato il sindaco – Ovviamente farò presente tutte le problematiche che una decisione del genere comporterebbe. Una stazione importante come la nostra, che vede transitare ogni anno oltre 8 milioni di pendolari, non può rimanere senza una biglietteria. Vedremo cosa avranno da dirci e confido in un ripensamento da parte di Trenord su questa decisione”.

Dall’1 aprile chiude definitivamente la biglietteria di Arcore

La nota ufficiale di Trenord, ricordiamo, era arrivata la scorsa settimana direttamente al primo cittadino.

“Abbiamo effettuato analisi sulle frequentazioni della stazione e dei treni – si legge nella comunicazione di Trenord – Le due emettitrici self-service e il punto vendita, a oggi presente in stazione, in aggiunta ai canali digitali che Trenord ha recentemente potenziato (il nuovo sito web e le nuove funzionalità per il processo di acquisto via app) risultano più che adatti a gestire adeguatamente i flussi esistenti. Siamo certi che questa scelta aziendale, dettata anche dal protrarsi dello stato di emergenza sanitaria e dal suo impatto sulla mobilità, non solo non comporterà detrimento per i nostri clienti ma piuttosto, oltre a garantire un servizio adeguato, aiuterà a sviluppare in modo più convinto i canali digitali”.

Una decisione che ha creato non poche polemiche

La questione approderà anche al Pirellone.  Il consigliere Alessandro Corbetta ha presentato  un’interrogazione in Consiglio regionale.

“La chiusura della biglietteria di Arcore – afferma Alessandro Corbetta che ha presentato un’interrogazione in Consiglio regionale – è una scelta che penalizza fortemente gli utenti e il territorio. Si tratta infatti di una stazione strategica a cui afferiscono non solo i pendolari residenti di Arcore ma di molti Comuni limitrofi, che ogni giorno partono dalla cittadina brianzola per raggiungere Monza, Milano e altre località della Lombardia, principalmente per motivi di lavoro e di studio”.

La replica al Carroccio da parte dell’assessore arcorese Mollica Bisci

A stretto giro di posta non si è fatta attendere la pepata risposta dell’assessore arcorese Roberto Mollica Bisci sul suo profilo Facebook. Un duro attacco rivolto ai consiglieri regionali del Carrocio Andrea Monti e Alessandro Corbetta.

“La barzelletta di oggi è che i consiglieri regionali della Lega Corbetta e Monti si stracciano le vesti a seguito di una decisione di una azienda controllata da decenni da Regione Lombardia, i cui vertici sono nominati ad immagine e somiglianza di chi governa dal 1995 la Regione, ossia la Lega. Quando si dice avere la faccia come… completate voi!”.

La petizione su change.org

Nel frattempo stamattina, mercoledì 10 febbraio 2021,  è stata lanciata una petizione su change.org

“In data 03 febbraio 2021 Trenord, società partecipata al 57% da FNM SPA e per il 43% da Trenitalia, concessionaria di un contratto con Regione Lombardia per il trasporto pubblico locale, comunica al Sindaco di Arcore che dal 01 aprile 2021 la biglietteria della stazione di Arcore chiuderà – ha scritto l’assessore arcorese Roberto Mollica Bisci per promuovere l’iniativa – Tale decisione è stata presa senza coinvolgimento dell′Amministrazione comunale cittadina e del territorio. Le motivazioni riportate sono deI tutto soggettive e non tengono conto che Ia riduzione deI flusso di utenti / pendolari, nell’ ultimo periodo, è dovuta esclusivamente all’emergenza sanitaria. Inoltre Ia chiusura della biglietteria della stazione farà sì che venga a mancare un importante presidio del territorio a scapito della sicurezza dei viaggiatori in un importante punto di interscambio e dei cittadini arcoresi e che vengano penalizzate le fasce più deboli e meno digitalizzate della popoIazione come anziani e stranieri. Questo potrebbe comportare un aumento di coIoro che non acquisteranno il biglietto favorendo l′abusivismo e l’elusione. Firma questa petizione per far cambiare idea a Trenord e lasciare aperta la biglietteria della stazione di Arcore!”

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli