Cronaca
nel lodigiano

Coronavirus: primo caso in Lombardia

Stratta di un 38enne italiano ora ricoverato all'ospedale di Codogno.

Coronavirus: primo caso in Lombardia
Cronaca 21 Febbraio 2020 ore 09:02

E’ ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno (LODI) il primo italiano risultato positivo al Coronavirus in Lombardia.

AGGIORNAMENTO DELLE 13: Sale a sei il numero di persone contagiate LEGGI QUI

Coronavirus in Lombardia

C’è la conferma ufficiale ed è arrivata direttamente da Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare. Un 38enne italiano è risultato positivo al test del Coronavirus. Proprio in queste ore sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto Superiore di Sanità.

La comunicazione ufficiale

“L’uomo è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotte. Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie”, ha comunicato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

Non è stato in Cina

Secondo le informazioni raccolte il 38enne malato non sarebbe mai stato in Cina negli ultimi tempi anche se nei primi giorni di febbraio avrebbe cenato con un collega rientrato da poco dal paese asiatico: questi, che apparentemente non presentava sintomi, è stato ugualmente ricoverato in via precauzionale al Sacco di Milano. Secondo Gallera il collega del contagiato non sarebbe positivo al virus, seppur a inizio febbraio avesse avuto mal di gola e una leggera febbre, tranquillamente riconducibile a un po’ di “normale” influenza.

Ulteriori informazioni

Dettagli sul caso saranno poi rilasciati questa mattina, a Milano, in una conferenza stampa a Palazzo Regione.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI CLICCA QUI

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Il sindaco sostenuto dalla Lega va a mangiare dai cinesi

Chiude ristorante cinese a Monza

Monzese bloccato in Asia

Una canzone per conoscere il virus e combattere i pregiudizi

Seguici sui nostri canali
Necrologie