Cronaca
Seregno

Ancora un furto all'istituto Levi

Nella notte intrusione nelle aule del secondo piano, asportati quattordici computer portatili ma non sono stati trovati segni di scasso.

Ancora un furto all'istituto Levi
Cronaca Seregnese, 04 Maggio 2022 ore 10:14

Ancora un furto di computer all'istituto Levi di Seregno. Nella notte scorsa un'altra intrusione di ignoti che hanno asportato quattordici computer portatili al secondo piano.

Ancora un furto di computer all'istituto Levi

Ancora un furto di computer all'istituto Levi di Seregno. Nella notte scorsa ignoti sono penetrati nel plesso scolastico di via Briantina, sono saliti al secondo piano e hanno  forzato le porte di quattordici aule, dalle quali hanno asportato i computer portatili collegati alle lavagne interattive. Nella razzia sono state risparmiate soltanto quattro aule. In questa occasione non è scattato l'allarme collegato all'istituto di vigilanza privata.

Nessun segno di scasso a scuola

La modalità del furto richiama quella della settimana scorsa, nella notte fra giovedì e venerdì, quando sono stati rubati sette pc portatili dalle aule al primo piano. Anche in questa circostanza non sono stati rilevati segni di effrazione e di scasso agli ingressi della scuola, né danneggiamenti alle finestre. L'intrusione è stata scoperta questa mattina, all'arrivo del personale scolastico che ha notato le porte delle aule danneggiate, probabilmente con un cacciavite o un punteruolo.

Cancello aperto in via Cagnola

Nella scuola, di proprietà della Provincia, questa mattina sono accorsi i Carabinieri per un sopralluogo. Il dirigente scolastico, Massimo Viganò, fa presente che talvolta rimane aperto il cancello posteriore di via Cagnola, al servizio delle società sportive che utilizzano la palestra dalle 17 fino alla serata. Il cancello, invece, dovrebbe rimanere sempre chiuso ad eccezione del transito di eventuali mezzi di soccorso: gli atleti, infatti, hanno un accesso pedonale in via Briantina. "Settimana scorsa ho fatto mettere dei cartelli per tenere sempre chiuso il cancello, ma abbiamo verificato che non sempre è così e viene vanificata la sicurezza", ha commentato con amarezza il preside.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie