Attualità
Chiesa

Da idraulico a prete, don Francesco Torrini è stato destinato a Lentate e Barlassina

Il novello sacerdote presterà servizio nelle parrocchie dove ha trascorso gli ultimi due anni come seminarista.

Da idraulico a prete, don Francesco Torrini è stato destinato a Lentate e Barlassina
Attualità Seregnese, 23 Giugno 2022 ore 14:32

Don Francesco Torrini da settembre sarà vicario della Comunità pastorale Santo Stefano di Lentate sul Seveso e incaricato della Pastorale giovanile nella parrocchia San Giulio a Barlassina.

Don Franscesco Torrini destinato a Lentate e Barlassina

Lo ha annunciato questa mattina, giovedì 23 giugno 2022, in Duomo, l'Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delpini, che ha reso note le destinazioni dei 22 novelli preti ordinati l'11 giugno. Di fatto, per don Torrini, si tratta di un ritorno nelle due Comunità pastorali dove ha trascorso gli ultimi due anni come seminarista, supportando l'Unità di pastorale giovanile guidata da don Andrea Zolli, che a settembre sarà vicario parrocchiale a Lissone. Il passaggio di consegne sarà dunque più facile, dato che i due sacerdoti hanno avuto modo di collaborare e di stringere un bel rapporto di amicizia in questi due anni.

Da idraulico a prete: il percorso di don Francesco Torrini

Don Francesco Torrini, 29enne di Bareggio, dopo aver conseguito il diploma all’Ipsia di Magenta aveva iniziato a lavorare come idraulico quando ha scoperto la vocazione. Dopo un periodo di discernimento è entrato in seminario a Venegono Inferiore nel 2015. In questi sei anni è stato seminarista prima a Saronno, poi a Bernareggio, all’ospedale Niguarda e infine nelle parrocchie di Lentate e Barlassina, dove è rimasto come diacono fino all’ordinazione sacerdotale.

Nel week-end le prime Messe a Lentate e Barlassina

E ancora prima di sapere che don Francesco sarebbe rimasto con loro, entrambe le comunità avevano organizzato per questo week-end un momento di preghiera e di festa per il traguardo raggiunto dal sacerdote. Due iniziative che ora, alla luce della decisione della Diocesi, non hanno più il sapore di un saluto, ma sanciscono la ripresa del cammino iniziato insieme due anni fa. Sabato 25 giugno alle 18 don Francesco celebrerà la sua prima Messa in chiesa San Giulio a Barlassina, seguita da un rinfresco in oratorio e da una serata di festa all’oratorio di Birago, dalle 21. Il giorno dopo, domenica 26, tante iniziative a Lentate. Si inizia alle 9.30 con la colazione in oratorio Sant’Angelo, alle 10.30 corteo verso la chiesa con il Corpo musicale Giuseppe Verdi di Camnago e alle 11 Messa in chiesa San Vito. Alle 13 pranzo in oratorio a Camnago, dove dalle 16 sono previsti animazione per bambini e famiglie, preghiera, consegna del regalo, lancio dei palloncini e un gustoso gelato per tutti. Infine, alle 21 processione del Crocifisso a Cimnago, presieduta proprio da don Francesco.

Da settembre i nuovi incarichi

E da settembre don Francesco affiancherà don Marcello Grassi, da quasi un anno responsabile della Comunità pastorale lentatese, e don Giovanni Rigamonti, da quasi due anni parroco di Barlassina.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie