Attualità
Premiazione

Encomio solenne ai volontari del centro tamponi di Meda

In sala Pertini il sindaco Luca Santambrogio ha conferito i riconoscimenti al personale dell'Aeronautica militare e dell'Asst Brianza.

Encomio solenne ai volontari del centro tamponi di Meda
Attualità Seregnese, 25 Settembre 2021 ore 13:06

Encomio solenne ai volontari del centro tamponi di Meda.

Encomio solenne ai volontari del centro tamponi

Questa mattina, sabato 25 settembre, in sala Pertini il sindaco Luca Santambrogio ha conferito il prestigioso riconoscimento al personale dell'Aeronautica militare e dell'Asst Brianza che durante l'emergenza Covid con dedizione e professionalità ha effettuato i test in modalità drive through nell'area all'esterno dello stadio di via Icmesa. Un servizio che inizialmente hanno svolto per due mesi, da novembre 2020 a gennaio 2021, effettuando oltre 2mila test rapidi a studenti e personale scolastico, per poi sospendere l'attività per circa un mese e ripartire a marzo con nuove modalità.

Il sindaco: "Avete lasciato il segno"

Il punto tamponi è stato definitivamente smantellato ad aprile. In questi mesi di attività, nel periodo più duro della pandemia, "avete davvero lasciato il segno a Meda con i vostri modi e la vostra gentilezza", ha esordito il sindaco, ammettendo che "io non so come facciate ad andare in giro per l'Italia e il mondo, lasciando i vostri paesi, al servizio degli altri. Qui a Meda siete rimasti nel cuore di tutti". Intensi i rapporti costruiti con le realtà del territorio, "con i volontari della Protezione civile, degli Alpini e dell'Anc, e con gli Uffici comunali". Ci sono stati momenti difficili, "e altri simpatici, con le reazioni dei bambini e delle mamme". Ma con empatia gli addetti ai lavori hanno saputo rendere meno pesante una situazione difficile per tutti. E in qualche occasione sono riusciti a strappare un sorriso, donando le primule ai papà il 19 marzo, in occasione della loro festa,  oppure le uova di cioccolato ai bambini che dovevano effettuare il tampone nel periodo di Pasqua. "Per tutto questo sono davvero orgoglioso di aver avuto a Meda un centro tamponi, che ha svolto un servizio utile anche per gli altri Comuni - ha aggiunto il sindaco - Avete fatto qualcosa di unico e per questo ora la città, che vi ha un po' adottati, vuole ringraziarvi".

Il comandante della Polizia Locale: "Siete stati come un buon padre di famiglia"

"Sono molto affezionato all'Aeronautica militare, vi siamo grati, così come siamo grati ad Ats - gli ha fatto eco il comandante della Polizia Locale, Claudio Delpero - Avete gestito il servizio come un buon padre di famiglia. Speriamo di rivedervi qui a Meda in un periodo migliore".

I premiati

Il sindaco ha quindi conferito gli encomi solenni "in segno di riconoscenza per l'impegno profuso con professionalità, spirito di abnegazione e spiccato senso del dovere nella gestione del centro tamponi" a Eliana Anzanello (coadiutrice amministrativa Asst Brianza) e Beatrice Ammattatelli (coadiutrice amministrativa Asst Brianza), e ai militari dell'Aeronautica: i marescialli infermieri professionali Marco Di Rienzo, Ilaria Anastasia, Daniela Romina Puglisi e Stefano Aloisi (coordinatore del centro tamponi), e al tenente medico Sandro Pricone (direttore sanitario del centro tamponi).

Il tenente Pricone: "Tutti abbiamo gettato il cuore oltre gli ostacoli"

Proprio il tenente ha preso la parola per esprimere emozioni ed impressioni dei mesi trascorsi a Meda: "E' un periodo che ho vissuto con particolare intensità, quando sono arrivato avevo il cuore un po' lacerato per l'esperienza precedente in cui avevo affrontato una situazione di piena emergenza Covid all'ospedale di Bergamo. Ringrazio tutti coloro che ci hanno dato una mano, la Polizia Locale, la Protezione civile, gli Alpini e l'Anc. Senza di loro non saremmo riusciti a ottenere questo risultato. Tutti abbiamo gettato il cuore oltre gli ostacoli per garantire una maggiore sicurezza alla popolazione. Abbiamo creato una magia che resterà nel cuore di tutti".

Un pensiero sul libro di Meda

Al termine della cerimonia il sindaco ha invitato il tenente a lasciare un pensiero sul libro di Meda, "per ricordare per sempre questa esperienza. Un segno indelebile della vostra presenza in città".

Necrologie